The Little Girl Who Lives Down the Lane > Nicolas Gessner

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Trama

Rynn Jacobs è una tredicenne che vive in una casa isolata sulla costa canadese affittata con suo padre. La ragazza è oggetto di curiosità da parte di alcune persone del luogo convinte che, non vedendo mai il padre, stia nascondendo qualcosa.

Commento
(attenzione, il testo che segue contiene elementi rivelatori della trama e del finale del film)

È curioso notare come questo film sia generalmente poco considerato (quando non proprio ignorato, e non solo dalle nostre parti) quando invece si tratta di uno tra i più curiosi, e comunque degno di essere annoverato tra i migliori, degli anni ’70. È facile pensare che il fatto che sia stato distribuito dalla American International Pictures, casa di produzione e distribuzione di molto cinema di genere dell’epoca – tra cui le prime prove di Roger Corman – possa averlo danneggiato accomunandolo a opere di minor valore.
Comunque sia, The Little Girl Who Lives Down the Lane è un film che merita di essere visto per le sue, non poche, particolarità. Misto di horror che preferisce suggerire più che mostrare e thriller, benché uno tra i suoi tratti caratteristici più evidenti sia proprio quello di sfuggire a definizioni precise, il film di Gessner non si perde in lungaggini e stabilisce nei primissimi minuti una tensione che poi si manterrà inalterata per tutta la sua durata.

Rynn (Jodie Foster) apre il film festeggiando il suo tredicesimo compleanno, che cade proprio ad Halloween. Riceve la visita del suo vicino Frank (un ottimo Martin Sheen), trentenne figlio della padrona di casa dalle tendenze pedofile e quindi attratto dalla giovane. Sarebbe immaginabile l’intervento di un padre a sua difesa ma nessuno appare.
Nasce quindi il sospetto che Lynn abiti sola, dissimulando l’assenza dei genitori.
Ma, appunto, i genitori che fine hanno fatto?
Impossibile dire di più, per evitare di rovinare la visione del film.
Diretto dall’ungherese Nicolas Gessner, che mai più riuscirà a toccare le vette raggiunte qui, e scritto da Laird Koenig, che sceneggia partendo da un suo romanzo, The Little Girl Who Lives Down the Lane sembra essere uno di quei rari casi fortunati in cui è l’alchimia tra più talenti che si trovano nel posto giusto al momento giusto a produrre un risultato che in altre mani sarebbe ben diverso.
Jodie Foster fa capire di non essere una ex bambina prodigio, pronta a farsi dimenticare all’apparire dell’adolescenza, portando nel suo personaggio sfumature adulte che riesce sempre a non fare apparire fuori luogo in una quasi adolescente. Pochi mesi prima dell’uscita di questo film, la Foster, già attrice di lungo corso malgrado la giovane età, era apparsa sugli schermi americani in Taxi Driver, sconvolgendo il pubblico con il suo realistico personaggio di prostituta bambina che le varrà la sua prima candidatura all’Oscar.
Il film, scritto quasi fosse una pièce teatrale ma fortemente cinematografico nei movimenti, si svolge essenzialmente all’interno della casa.
Ottimi tutti gli interpreti secondari, Sheen e Shuman in testa.
Per una fugace scena di nudo, Joedie Foster è stata controfigurata da sua sorella, allora ventunenne.

Roberto Rippa


The Little Girl Who Lives Down the Lane
(titolo italiano: Quella strana ragazza che abita in fondo al viale, USA-Canada-Francia, 1976)
Regia: Nicolas Gessner
Soggetto e sceneggiatura: Laird Koenig (dal suo romanzo omonimo)
Musiche: Christian Gaubert
Fotografia: René Verzier
Montaggio: Yves Langlois
Interpreti principali: Jodie Foster, Martin Sheen, Alexis Smith, Mort Shuman, Scott Jacoby
100’ (versione canadese)

DVD

Il film è reperibile unicamente nella buona edizione MGM pubblicata negli Stati Uniti. Considerata la durata (92’ contro i 100’ della versione che secondo più fonti sarebbe uscita nelle sale canadesi) e la presenza della citata scena di nudo e di alcune parolacce allora passibili di censura, è lecito pensare che si tratti della versione europea (il film negli Stati Uniti è uscito categorizzato come PG, la sigla che indica i film che possono essere visti da ragazzi unicamente se accompagnati da un adulto). Come spesso nelle edizioni MGM, prezzo decisamente basso ma nessun contenuto extra.

Etichetta: MGM
Origine: USA
Regione: 1
Formato video: 1.85:1 (anamorfico)
Formato audio: Dolby Digital Mono
Lingue: Inglese
Sottotitoli: inglese, francese
Extra: –

The Little Girl Who Lives Down the Lane

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+