Delo osvobaja > Damian Kozole

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

La Slovenia paga il pegno dell’integrazione nell’Unione europea in termini di perdite di posti di lavoro. Ne è vittima anche Peter, meccanico, che si vede costretto a fronteggiare non solo i problemi legati al lavoro ma anche quelli legati al suo matrimonio. Malgrado la pressione intorno a lui e malgrado sia una vittima della situazione, riesce a conservare la gioia di vivere.

In questo film, girato per la televisione slovena ma poi «gonfiato» in 35 millimetri per essere presentato a vari festival (tra cui il Sarajevo Film Festival sempre nell’agosto
2004), il regista mescola sapientemente dramma ed ironia feroce e irresistibile. Seguiamo Pero nella sua difficile ricerca di un lavoro, nel rapporto con una moglie ambiziosa che si vergogna di lui e gli preferirà un collega dotato di un’automobile migliore, e in quello con la figlia che ama ma da cui sarà costretto a separarsi fino a un irresistibilmente comico tentativo di suicidio e quindi al riscatto: la ricerca di una nuova compagna e un nuovo lavoro. Si tratta di un film ben diretto e sceneggiato, che non stona accanto a opere dedicate agli stessi temi dal cinema inglese.
Ottimo il protagonista Peter Musevski che riesce a rendere il personaggio di Pero senza mai farlo scadere nell’eccesso e senza mai fargli perdere credibilità.

Damian Kozole è nato in Slovenia nel 1964. Trasferitosi da un piccolo centro industriale a Ljubljana, debutta nella regia nel 1986 con il film a basso costo Usodni Telefon cui fanno seguito Remington (1988), Stereotip (1997), Porno film (2000) e Rezervni deli (2003), storia di un uomo che trasporta clandestini dalla frontiera croata a quella italiana, selezionato per la competizione a Berlino nel 2003. Nel 2004 ha partecipato al Festival di Locarno come rappresentante del suo Paese con un cortometraggio facente parte del progetto Visions of Europe.

Roberto Rippa

Delo osvobaja
(Slovenia, 2005)
Regia e sceneggiatura: Damian Kozole
Musiche: Igor Leonardi
Fotografia: Ales Belak
Montaggio: Jure Moskon
Interpreti principali: Peter Musevski, Natasa Barbara Gracner, Marjuta Slamic, Manca
Dorrer
71’

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+