Lonesome Jim > Steve Buscemi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+


Jim, ventottenne facile alla depressione, lascia New York dopo vari fallimenti e torna dai genitori nell’Indiana. L’impatto con la famiglia – una madre iperaffettuosa che lo tratta ancora come un bambino, un padre assente e un fratello più depresso di lui – non fa che rattristarlo ancora di più.
Il suo arrivo, poi, porta disgrazie a molti: a causa del rapporto tra Jim e lo zio, la madre viene arrestata per un sospetto traffico di droga, mentre suo fratello, su istigazione dello stesso Jim, tenta il suicidio. Incontrata la giovane infermiera Anika e avuta la possibilità di approfondire il rapporto proprio a causa del ricovero del fratello nell’ospedale dove lei lavora, Jim inizia un percorso di apertura nei confronti di ciò che lo circonda.

Steve Buscemi dimostra di avere introiettato la lezione di Joel e Ethan Coen, che gli hanno regalato ruoli stupendi, benché di secondo piano, nei loro Barton Fink (1991), Miller’s Crossing (1990), The Hudsucker Proxy (1994) Fargo(1996) e The Big Lebowski (1998). Il film è infatti intriso di quell’ironia acida e cinica ben nota agli estimatori dei due fratelli e pure il ritratto della provincia americana e della famiglia è tratteggiato con misura e risulta esilarante pur non perdendo un grammo della sua veridicità.

Roberto Rippa

Il regista

Steve Buscemi, nato nel 1957 a Brooklyn, New York, debutta come attore in The Way It Is (1984) di Eric Mitchell ma è grazie al film Parting Glances diretto nel 1986 da Bill Sherwood che si fa notare. Da allora ha partecipato a quasi novanta film, facendosi dirigere, tra i molti, da registi come Jim Jarmusch (Mystery Train e il cortometraggio Coffee and Cigarettes II entrambi del 1989), i fratelli Coen (nei film citati sopra), Alexandre Rockwell (In the Soup, 1992), Quentin Tarantino (Reservoir Dogs, 1992 e Pulp Fiction, 1994) e Tim Burton (Big Fish, 2003). Il suo debutto alla regia avviene nel 1992 con il cortometraggio What Happened to Pete? cui fa seguito nel 1996 il lungometraggio Trees Lounge e quindi Animal Factory (2000) e Lonesome Jim (2005). Ha diretto episodi delle serie TV Homicide: Life on the Street e The Sopranos.

Lonesome Jim
(USA, 2005)
Regia: Steve Buscemi
Sceneggiatura: James S. Strouse
Musiche: Evan Lurie
Fotografia: Phil Parmet
Montaggio: Plummy Tucker
Interpreti principali: Casey Affleck, Liv Tyler, Mary Kay Place, Seymour Cassel, Kevin Corrigan
91’

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+