So lange du hier bist > Stefan Westerwelle

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Trama

Georg è un uomo anziano la cui solitudine è mitigata unicamente dalle visite di Sebastian, un giovane marchettaro. Per annullare la distanza tra una visita e l’altra, Georg registra le loro conversazioni per riascoltarle in sua assenza. La loro non è una consuetudine fatta solo di scambi sessuali: anche Sebastian sembra provare per Georg dell’affetto. Una sera, Sebastian fa visita a Georg, una visita che ha l’aspetto di un addio.

Commento

Stefan Westerwelle dichiara di avere avuto l’idea di raccontare la vita di un anziano mentre prestava servizio sociale in una casa per anziani. Lo spunto per lui è stato il desiderio di raccontare quello che è un tabù dei giorni nostri: la sessualità nella terza età. Giocando con un montaggio che destruttura il tempo spostandolo continuamente in avanti e indietro, Westerwelle, in questo che è il suo lavoro di diploma per la Scuola di cinema di Colonia, dipinge un ritratto di due uomini in fondo meno distanti tra loro di quanto possa apparire e lo fa con un rispetto e una lucidità di scrittura non comuni. Il film, tutto girato nello stesso ambiente, la piccola casa dell’anziano protagonista, è originale, ben diretto e fotografato. Ottimi i due interpreti principali.

59. Festival internazionale del film Locarno (sezione Cineasti del presente)

Roberto Rippa


So lange du hier bist ha ottenuto il primo premio del concorso dedicato ai lungometraggi al Film Festival Da Sodoma a Hollywood di Torino nel 2007.

Stefan Westerwelle, 1980, lavora come grafico pubblicitario e internet prima di dedicarsi allo studio di arte e cinema a Blesfeld. Dopo avere girato alcuni documentari, si iscrive alla Scuola superiore di arti e media di colonia per la quale realizza So lange du hier bist come lavoro di diploma.

So lange du hier bist
(Germania, 2006)
Regia e sceneggiatura: Stefan Westerwelle
Musiche: Martin Lesniak, Andreas Dildenberg, Talking Horns
Fotografia: Bernadette Paassen
Montaggio: Huynh Trang-Lan
Interpreti: Michael Gempart, Leander Lichti
35mm
77’

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+