Video Archives

Björk Digital at CCCB (Barcellona)

Björk Digital at CCCB (Barcellona)

AVVERTENZA: articolo 100% g.e. (giornalismo emotivo)   Un mese fa circa ho scritto ad Irene. Lavora all’ufficio stampa del CCCB, il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona, uno dei luoghi in cui mi rifugio quando fa caldo e quando fa freddo. Ha certi capelli ricci Irene, impanati, da cantante jazz, proprio. La pelle bianca, il corpo minuto, solitamente infilato dentro vestiti

Lezioni di cinema: Il girato de L’Atalante commentato da Bernard Eisenschitz / Il Cinema Ritrovato 2017

Lezioni di cinema: Il girato de L’Atalante commentato da Bernard Eisenschitz / Il Cinema Ritrovato 2017

Lezioni di cinema: Il girato de L’Atalante commentato da Bernard Eisenschitz Proiezione delle rusches non montate di L’Atalante domenica 25 giugno 2017, ore 11.30 Sala Auditorium – Laboratori delle Arti UniBo Il Cinema Ritrovato 2017, Bologna “Penso che siamo molto fortunati, penso che probabilmente questa sia la più straordinaria séance di tutto il festival e personalmente la più attesa: la

Dress Code | Emory Douglas: The Art of The Black Panthers

Dress Code | Emory Douglas: The Art of The Black Panthers

Emory Douglas è stato l’Artista Rivoluzionario e il Ministro della Cultura del Black Panther Party. Attraverso filmati di archivio e la viva memoria di Emory la casa di produzione newyorkese Dress Code (fondata da Dan Covert e Andre Andreev) ci racconta l’ascesa e la caduta delle Pantere. L’arte come strumento di lotta, come arma per reagire al razzismo. La vicenda

Gianclaudio Cappai | So che c’è un uomo (I Know There’s A Man)

Gianclaudio Cappai | So che c’è un uomo (I Know There’s A Man)

Un film che abbiamo molto amato, un mediometraggio importante, stilisticamente solido e cinematograficamente maturo: So che c’è un uomo, opera seconda di Gianclaudio Cappai, vista oggi è una evidente anticipazione delle marche autorali che ritroveremo conclamate nel riuscitissimo esordio al lungometraggio Senza lasciare traccia – uscito nel 2016 e oggi disponibile in VOD. Un film affilato come una lama che

Makoto Nagahisa | And So We Put Goldfish In The Pool

Makoto Nagahisa | And So We Put Goldfish In The Pool

Gran Premio della Giuria al Sundance 2017 e già disponibile online gratuitamente (prendere nota please) il cortometraggio di Makoto Nagahisa è una interessante follia nipponica che ricorda i teen movie di Sion Sono. Tratto dalla storia (vera), avvenuta nel 2012 nella provincia di Saitama, di quattro ragazze che per gioco – e per vedere l’effetto che fa – liberarono in

Il gender secondo i La Vecchia – Franco Maresco for Sicilia Queer filmfest 2017

Il gender secondo i La Vecchia – Franco Maresco for Sicilia Queer filmfest 2017

Il gender secondo i fratelli La Vecchia: il trailer di Franco Maresco per il Sicilia Queer 2017. Una produzione Sicilia Queer / Lumpen.   regia: Franco Maresco con: Daniele, Davide ed Emanuele La Vecchia fotografia: Alessandro Abate montaggio: Francesco Guttuso aiuto regia: Giuliano La Franca suono: Pietro Zarcone / Labmusic assistente di produzione: Luigi Cernigliaro produzione: Lumpen   SICILIA QUEER

Pop X | Preti

Pop X | Preti

Diario di un curato di campagna scritto Sotto il sole di Satana. I tormenti di un mefistofelico pretaccio osservati in soggettiva dagli occhi di una vittima sacrificale delle occhiaie peccatrici d’un collarino ecclesiastico. Preti, quarto estratto dall’album Lesbianitj dei Pop X, è un breve cortometraggio ben oltre ogni pudore o censura, perturbante nella sua brutalità e privo di giri di

Giacomo Laser | Calcutta – Gaetano (demo)

Giacomo Laser | Calcutta – Gaetano (demo)

Converrebbe prestare grande attenzione al video che qui condividiamo. L’impressione di giocosità superficiale è solo apparenza, o il primo strato del discorso, dentro c’è molto di più, c’è un’operazione artistica profonda e riuscita che prova a sintetizzare in segni il tempo nostro – come appunto l’arte dovrebbe ogni volta provare ad essere e fare. La superficie è un videoclip della

Homo sapiens by Fiorella Mariani (1971-1974)

Homo sapiens by Fiorella Mariani (1971-1974)

Homo sapiens è un film di montaggio che anticipa lo stile di Blob procedendo, nell’assemblaggio di materiale di repertorio, per associazioni (e distorsioni) sul tema dell’uomo e della sua (perduta) umanità, scandite dalla musica della celebre compositrice argentina (ma residente da anni in Francia) Beatriz Ferreyra. In apertura una frase di Rousseau ne sintetizza lo spirito: «Gli uomini che formano