Tag 'Abdellatif Kechiche'

La graine et le mulet (Cous Cous) > Abdellatif Kechiche

Kechiche è davvero impareggiabile nel recupero di una dimensione di semplicità primitiva e, per questo, genuinamente umana, all’interno del proprio cinema: La graine et le mulet, titolo originale di Cous Cous è letteralmente traducibile “il chicco e il cefalo”. Il titolo italiano non riesce a evidenziare lo statuto quasi elementale cui assurgono i due ingredienti base del cous cous di

La vie d’Adèle > Abdellatif Kechiche

«Non saprei dire quanto mi piacciono i primi piani americani. Netti. Improvvisamente lo schermo mostra un volto e il dramma, in un faccia a faccia, mi dà del tu e cresce con un’intensità inaspettata. Ipnosi. Adesso la Tragedia è anatomica. Il fondale del quinto atto è questo angolo di guancia squarciato di netto da un sorriso. L’attesa di un epilogo

Il meglio del 2011 – Fabrizio Fogliato

Il 2011 va in archivio. È stato un anno complicato e triste sotto molti punti di vista. Noi abbiamo il cinema come medicina, come cura alle sofferenze della Vita e della Storia. Quest’anno abbiamo voluto giocare con la nostra redazione, con le persone che nell’ultimo anno hanno scritto per Rapporto Confidenziale e con una serie di amici, collaboratori e personalità

Venus noire > Abdellatif Kechiche

L’insostenibile leggerezza della Venere di Andrea Falconi fonte: cineclandestino.it Una donna non con uman volto Da’ Zefiri lascivi spinta a proda Gir sopra un nicchio; e par che ‘l ciel ne goda Vera la schiuma e vero il mar diresti, E vero il nicchio e ver soffiar di venti: La dea negli occhi folgorar vedresti, E ‘l ciel ridergli a