Tag 'Apichatpong Weerasethakul'

Il meglio del 2012 – Leonardo Persia

«Amo molto parlare di niente. È l’unico argomento di cui so tutto» – Oscar Wilde –   ● ● ● Anche quest’anno vogliamo giocare con i film e con il calendario. Abbiamo chiesto a amici e collaboratori, professionisti del settore e cinefili, un elenco dei 5 migliori film usciti, o visti per la prima volta, durante l’anno solare 2012. Avremmo

Il meglio del 2012 – Luca Legnani

«Amo molto parlare di niente. È l’unico argomento di cui so tutto» – Oscar Wilde –   ● ● ● Anche quest’anno vogliamo giocare con i film e con il calendario. Abbiamo chiesto a amici e collaboratori, professionisti del settore e cinefili, un elenco dei 5 migliori film usciti, o visti per la prima volta, durante l’anno solare 2012. Concluderemo

Locarno 65 // Apichatpong Weerasethakul Presidente di giuria del Concorso internazionale

Il regista, sceneggiatore, produttore e videomaker thailandese Apichatpong Weerasethakul presiederà la giuria del Concorso internazionale del 65° Festival del film Locarno. Nato nel 1970, Apichatpong Weerasethakul si è laureato in architettura all’Università di Khon Kaen e ha conseguito un master in cinema allo School of the Art Institute di Chicago, fino a diventare oggi una delle voci più originali del

Loong Boonmee raleuk chat > Apichatpong Weerasethakul

IL LIBRO THAILANDESE DEI MORTI Loong Boonmee raleuk chat (Lo zio Boonme che si ricorda delle sue vite precedenti) di Apichatpong Weerasethakul (Tailandia-Gran Bretagna-Francia-Germania-Spagna-Olanda/2010) recensione a cura di Leonardo Persia Come il Bardo Thodol, a cui si è ispirato recentemente pure Gaspar Noé, Lo zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti illustra un viaggio di preparazione alla morte. Morte

Il meglio del 2011 – Gonçalo Tocha

Il 2011 va in archivio. È stato un anno complicato e triste sotto molti punti di vista. Noi abbiamo il cinema come medicina, come cura alle sofferenze della Vita e della Storia. Quest’anno abbiamo voluto giocare con la nostra redazione, con le persone che nell’ultimo anno hanno scritto per Rapporto Confidenziale e con una serie di amici, collaboratori e personalità

“Lo zio Boonmee” nelle sale italiane

  « Quand’j’étais un petite garçcon, il existait une machine indestructible près de ma maison. Avec mon ami, on partecipé à sa création, dans un endroit caché sous les escaliers. Perfois on la déplaçcait ò l’intérieur d’une maison. On retournait alors deux canapés, pour créer une cave. On projetait des formes d’ombre sur le mur en cuir de la cave.

Best of the Decade # TIFF Cinematheque

Questa fine d’anno è pure la conclusione del primo decennio degli anni duemila (2000-2009). È dunque tempo di bilanci. Quali sono i film più importanti degli anni zero? Con questo primo articolo diamo il via ad una raccolta di elenchi, liste, graduatorie e classifiche che con tutta probabilità troveranno una (parziale) sintesi sul numero21 di Rapporto Confidenziale (gennaio 2010).