Tag 'ARTE'

Il ritorno dei Repressi. “Happy End” di Michael Haneke

Il ritorno dei Repressi. “Happy End” di Michael Haneke

Il ritorno dei Repressi Non dovremmo preoccuparci più di nulla finché avremo a disposizione i nostri dispositivi, stretti nella mano, a portata di tastiera, perché è lì che si scatenano tutte le pulsioni, le più sporche, mediocri, maleducate logiche verso noi stessi e verso quelli che desideriamo. Che poi in fondo sono gli stessi che odiamo. Nell’ultimo film di Michael

The Square > Ruben Östlund

The Square > Ruben Östlund

Cannes 70 / Sélection officielle Un’installazione d’arte contemporanea: questa potrebbe essere la definizione per The Square, Palma d’oro al Festival di Cannes 2017, regia del feroce Ruben Östlund, già autore di un grandissimo lavoro come Forza Maggiore. Ed è proprio muovendo dalla considerazione che inquadra questo film come oggetto d’arte che si possono trarre alcune considerazioni di merito. Probabilmente non

Krotkaya (A Gentle Creature) > Sergei Loznitsa

Krotkaya (A Gentle Creature) > Sergei Loznitsa

Cannes 70 / Sélection officielle Non è un caso se Sergei Loznitsa si è presentato a Cannes cinque volte nelle ultime otto edizioni, di cui tre in concorso. All’uscita della sala, dopo aver visto i fulminei 143 minuti di Krotkaya (titolo internazionale: A Gentle Creature), si ha la sensazione di aver partecipato a un’esperienza irripetibile, di aver assistito a qualcosa

The Young Pope. La sigla

The Young Pope. La sigla

Difficile accontentare tutti, forse impossibile. The Young Pope, come ogni altra opera diretta da Paolo Sorrentino, tende a dividere gusti e opinioni in fronti opposti dentro ai quali non sempre le sfumature sopravvivono alla disputa. La sigla, però, credo possa essere considerata unanimemente come davvero riuscita. Un piccolo gioiello televisivo che, in ultima analisi, è grande cinema. Questa compare in

Ma Loute > Bruno Dumont

Ma Loute > Bruno Dumont

Va bene tutto però dopo un po’ uno si annoia, si infastidisce. Ma Loute parte anche bene, per mezz’ora il film è piacevole e divertente in tutte le sue eccentricità; c’è la critica sociale, c’è uno sfondo politico (ma anche Grease è politico!), ci sono le solite derive umane di Bruno Dumont. Però poi hai la sensazione che il regista

Galleria Occupata | Cose che possono succedere #2

Galleria Occupata è fondata e gestita da artisti e pensatori, si propone dialetticamente sulla scena dell’arte contemporanea con poche battute programmatiche: la ricerca è l’unica opera possibile! la formalizzazione è un momento della ricerca! l’artista è un lavoratore!   Cinque storie esemplari, riassumono alcuni punti di rottura del sistema: [Episodi: Intro + n.1 + n.2 – LINK]      

Galleria Occupata | Cose che possono succedere #1

Galleria Occupata è fondata e gestita da artisti e pensatori, si propone dialetticamente sulla scena dell’arte contemporanea con poche battute programmatiche: la ricerca è l’unica opera possibile! la formalizzazione è un momento della ricerca! l’artista è un lavoratore!   Cinque storie esemplari, riassumono alcuni punti di rottura del sistema: [Episodi: n.3+ n.4 + n.5 – LINK]        

Holy Motors > Leos Carax

PAROLE SANTE Holy Motors | Leos Carax | Francia-Germania/2012 di Michele Salvezza da Rapporto Confidenziale 37   didascalico [di-da-scà-li-co] agg. (pl.m. -ci, f. -che) 1. Volto a spiegare, a far capire, a facilitare l’apprendimento: esporre un argomento in forma d. 2. Con riferimento a opera letteraria in prosa o in versi, che espone precetti morali o nozioni scientifiche e tecniche,

Daniel Birnbaum | Cronologia

Cronologia Tempo e identità nei film e nei video degli artisti contemporanei di Daniel Birnbaum traduzione di Anna Simone postmedia books, 2007 (ed. or. 2005) Pagine: 96 + 30 ill. prezzo: € 16,00 ISBN: 9788874900350 compra online     «Ciò che costituisce l’immagine-cristallo è l’operazione fondamentale del tempo: dato che il passato non si forma dopo il presente che esso

Boris Groys | Art Power

Art Power di Boris Groys postmedia books, 2012 Pagine: 208 prezzo: € 21,00 ISBN: 9788874900671 compra online (-10%)   «Uno dei segnali della decadenza della nostra cultura, sperimentata nel passato recente, è la crescita abnorme degli scritti teorici sull’arte» • Adolf Hitler, 1937   Se si vuole parlare della capacità dell’arte di resistere alle pressioni esterne, occorre porsi la seguente