Tag 'Cătălin Mitulescu'

speciale NUOVO CINEMA RUMENO

  Che esista un cinema rumeno, interessante e potente, forte di una nuova generazione di registi capaci di raccontare il loro Paese con un nuovo linguaggio, lo si è scoperto improvvisamente nel 2006, quando a Cannes venne premiato con la Caméra d’or A fost sau n-a fost? (A Est di Bucarest) di Corneliu Porumboiu e alla bravissima Doroteea Petre venne attribuito il premio come migliore attrice nella sezione Un certain regard grazie

Cum mi-am petrecut sfarsitul lumii > Cătălin Mitulescu

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero11 gennaio’09 (pag. 16) free downoload 7.5 | 2.9 | anteprima Trama Bucarest, 1989: sotto gli ultimi giorni della dittatura di Nicolae Ceauşescu, Eva vive con i genitori e con suo fratello minore Lalalilu. Eva viene mandata in un istituto per adolescenti difficili in seguito a un incidente occorso a scuola. Lì ritroverà Andreï, suo