Tag 'Cina'

Behemoth > Zhao Liang

Behemoth > Zhao Liang

Behemoth per immagini Behemoth è un mostro. I mostri non hanno una forma propria, ma conferiscono sostanza alla miseria generata dall’umanità nel suo stendersi nel tempo e nello spazio. Il mostro è un’immagine metafisica che interpreta l’orrore del presente. Behemoth è un mostro biblico presente nel Libro di Giobbe: “Le sue ossa sono tubi di bronzo; le sue membra sbarre

Ye (The Night) > Hao Zhou

Ye (The Night) > Hao Zhou

// Black Movie Film Festival, Ginevra. Premio della giuria della critica Novello Narciso, Tuberose (il regista stesso) si prostituisce per un clientela maschile lungo una stretta scala di un imprecisato quartiere di un’imprecisata città cinese. Un commercio che dura il tempo di un rapporto orale a clienti senza volto in un gabinetto pubblico distante pochi metri. Quando nel suo spazio

A Touch of Sin > Jia Zhangke

Il torrente conquista il fiume Giallo La via cinese al capitalismo. La trasformazione del più grande regime marxista in un regime capitalista post-moderno avviene (è avvenuta, avverrà?) in modo indolore, solo qualche piccolo incidente di percorso, un tocco di repressione, qualche carro armato a macinare ossicine in piazza, alcune etnie insettiformi da debellare, è vero, ma vuoi mettere il profitto,

Han jia > Li Hongqi

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero28 (speciale 2010) p. 29 all’interno di RC:speciale 63° Festival del film Locarno 4-14 | 8 | 2010 Han jia Li Hongqi | Cina – 2010 – DCP – colore – 91′ È l’ultimo giorno delle vacanze invernali in una tranquilla cittadina del nord della Cina. Quattro adolescenti si incontrano per un futile motivo a

Locarno 63 – Pardo d’onore a Jia Zhang-ke

08.06.2010 Pardo d’onore a JIA Zhang-ke Il regista cinese JIA Zhang-ke sarà uno degli ospiti d’onore della prossima edizione del Festival del film Locarno dove riceverà un Pardo d’onore Swisscom. La cerimonia di consegna del premio avrà luogo giovedì 5 agosto alle 21.30 in Piazza Grande. JIA Zhang-ke è il secondo regista, insieme ad Alain Tanner, a ricevere quest’anno un

Tiananmen massacre / 3-4 June 1989

Tiananmen massacre / 3-4 June 1989   The protests of 1989 resulted in the massacre of Chinese protesters in the streets to the west of the square and adjacent areas. Eyewitness accounts of the events on the night of June 3 and the early morning of June 4, 1989 continue to emerge from former student leaders and intellectuals, broadening the

Cinema cinese indipendente e censura

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero18 (ottobre 2009), p.6. CINEMA CINESE INDIPENDENTE E CENSURA Nel corso di sei anni, il regista indipendente cinese Zhao Dayong ha trascorso diversi mesi tra gli abitanti di Zhiziluo, un villaggio povero e dimenticato sulle montagne che segnano il confine con il Myanmar. Usando un’attrezzatura semplice e finanziandosi da solo, li ha filmati per quello

Lasciandosi la paura alle spalle

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero21, gennaio 2010, pp.24-25.   Lasciandosi la paura alla spalle. Un documentario del popolo tibetano sulla condizione del popolo tibetano. di Alessio Galbiati Il 28 dicembre 2009, al termine di un processo celebrato in assoluta segretezza, è stata emessa dal tribunale cinese della città di Xining (capitale della provincia di Qinghai) la sentenza di condanna

The Search > Pema Tseden

62. Festival internazionale del film Locarno (sezione Concorso internazionale) In un film che non può non ricordare Zire darakhatan zeyton (Under the Olive Trees, 1994) di Abbas Kiarostami, un regista è alla ricerca di un attore e un’attrice che possano interpretare i ruoli del principe Drime Kunden e della principessa Mande Zangmo, personaggi di un’opera popolare tibetana. Insieme a un

Locarno 62 – Open Doors

Open Doors 2009: la Cina e il mondo cinese Dopo il successo della scorsa edizione dedicata all’America Latina, nel 2009 la sezione Open Doors del Festival internazionale del film di Locarno sarà dedicata alla Cina e all’area culturale cinese. Questo programma è organizzato per il settimo anno consecutivo grazie al patrocinio della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) del