Tag 'CINETECA'

Rishi Kaneria | Radiohead: The Secrets Of Daydreaming

Rishi Kaneria | Radiohead: The Secrets Of Daydreaming

Radiohead: The Secrets Of Daydreaming è lo “spiegone” del videoclip diretto da Paul Thomas Anderson per i Radiohead e realizzato, con gusto e abilità, dal filmmaker statunitense Rishi Kaneria. Video essay, video saggi, Critofilm direbbe Adriano Aprà, ovvero viaggi dentro a testi video-cinematografici realizzati essi stessi con suoni e immagini (in movimento). La critica del nuovo millennio, o almeno così

Sarah Clift | La madre buena (The Good Mother)

Sarah Clift | La madre buena (The Good Mother)

Messico, oggi. Una madre riceve una strana richiesta dal figlio per la sua festa di compleanno; il piccolo vorrebbe una piñata con le fattezze di Donald Trump. Per la madre The Donald è il diavolo e tutto vorrebbe tranne che averne una copia in casa propria. Fino a dove può giungere l’amore di una madre? Sarah Clift, al suo esordio,

Monte Gourougou | Bruno Rocchi [CinemaZero#002]

Monte Gourougou | Bruno Rocchi [CinemaZero#002]

In occasione della IX edizione del Festival CinemaZERO – 16-18 novembre 2016, Teatro Sanbapolis, Trento –, Rapporto Confidenziale pubblica una retrospettiva di opere selezionate, a partire dal 2007, per il concorso del festival del cinema a zero e basso budget ideato e organizzato da il Funambolo, con la direzione artistica di Guido Laino. CinemaZERO#002 Monte Gourougou di Bruno Rocchi Premio del pubblico edizione 2015  

Amelia | Chiara Idrusa Scrimieri [CinemaZero#001]

Amelia | Chiara Idrusa Scrimieri [CinemaZero#001]

In occasione della IX edizione del Festival CinemaZERO – 16-18 novembre 2016, Teatro Sanbapolis, Trento –, Rapporto Confidenziale pubblica una retrospettiva di opere selezionate, a partire dal 2007, per il concorso del festival del cinema a zero e basso budget ideato e organizzato da il Funambolo, con la direzione artistica di Guido Laino.   CinemaZERO#001 Amelia di Chiara Idrusa Scrimieri Premio del pubblico edizione

The Smiths – The Queen Is Dead | Derek Jarman

The Smiths – The Queen Is Dead | Derek Jarman

The Queen Is Dead è un cortometraggio in Super 8 realizzato da Darek Jarman nel 1986 – lo stesso anno di Caravaggio – su/con tre canzoni dei The Smiths: The Queen Is Dead, There Is a Light That Never Goes Out e Panic. Il primo dei tre, che dà il titolo all’operazione, uscì pure come singolo. Cosa c’è in questo

Café Paraíso | Alonso Ruizpalacios

Café Paraíso | Alonso Ruizpalacios

C’è un passaggio dell’intervista a cura di Veronica Raimo ad Alonso Ruizpalacios che più volte mi è tornata alla mente, ed è il seguente: «Io non credo si possa parlare di una “new wave messicana”, ma sicuramente esiste un trend. Film crudi, che parlano di violenza, crimine organizzato, stupri, dove per rendere tutto più realistico si usano attori non professionisti.

Wes Anderson | Bottle Rocket [Short Film]

Wes Anderson | Bottle Rocket [Short Film]

Anche i nani hanno cominciato da piccoli. A 23 anni un giovane studente di filosofia della University of Texas realizzata, con una coppia di fratelli, un bizzarro cortometraggio che verrà selezionato al Sundance e gli aprirà le porte del mondo del cinema. Bottle Rocket è un’opera strampalata che già contiene molto di quel che sarà. + + + BOTTLE ROCKET Regia:

Lynne Ramsay | Swimmer

Lynne Ramsay | Swimmer

«In realtà l’ho scelta un po’ perché non avevo molti soldi e poi perché ero rimasto sbalordito dal suo lavoro fatto su Swimmer, un corto di Lynne Ramsay. Inoltre, il fatto che sia una donna mi ha fatto subito propendere per lei. È stato il mio istinto.» Sono queste le parole usate da Nicholas Winding Refn, in un’intervista a Nocturno,

Róisín Murphy | Evil Eyes

Róisín Murphy | Evil Eyes

Róisín Murphy… Róisín Murphy… Se il nostro fosse il migliore dei mondi possibili Róisín Murphy sarebbe popolare almeno quanto la signora Ciccone – tralasciamo l’irritante Lady Germanotta. Róisín Murphy dovrebbe essere venerata come la vera regina del pop(ular) musicale: sempre raffinata nelle scelte, coraggiosa nell’intraprendere strade sorprendenti, portatrice sana di quella rara capacità di spiazzare (ma per davvero) a ogni

Dávid Velenczei | Wes Anderson’s Violence

Dávid Velenczei | Wes Anderson’s Violence

Anche la violenza nei film di Wes Anderson è gradevole e dai colori pastello. Esplosioni d’ira, uccisioni, sangue, manette, mazze ferrate, schiaffi, cazzotti, ginocchiate, frecce, pistole, morti e stermini ma tutto sembra il sogno ad occhi aperti di un bambino. Bottle Rocket, Rushmore, The Royal Tenenbaums, The Life Aquatic With Steve Zissou, The Darjeeling Limited, Moonrise Kingdom, The Grand Budapest