Tag 'Dino Risi'

Checco il populista e la prevalenza del cretino

Checco il populista e la prevalenza del cretino

«La stupidità degli altri mi affascina, ma preferisco la mia» Ennio Flaiano   Ammoniva Robert Musil nel marzo 1937: «Chi tenti oggi l’impresa di parlare della stupidità corre il rischio di rimetterci le penne in tanti sensi. La cosa potrebbe interpretarsi come arroganza o addirittura come strappo al progresso contemporaneo. Anni fa io stesso scrissi: “Se la stupidità non assomigliasse

Locarno 65 // I corti inediti di Dino Risi

L’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa sarà presente alla 65°edizione del Festival di Locarno con i restauri di cinque cortometraggi inediti di Dino Risi. Negli Archivi della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano sono stati ritrovati cinque “corti” diretti nell’immediato dopoguerra dal giovane Dino Risi. Il più sorprendente è 1848: realizzato in collaborazione con Alberto Lattuada, Mario Bonfantini e Giorgio Strehler (che

Walter Chiari su La7, a 20 anni dalla morte

Il 20 dicembre 1991 moriva Walter Chiari, pseudonimo di Walter Annicchiarico (Verona, 8 marzo 1924 – Milano, 20 dicembre 1991), uno dei personaggi più amati e controversi delle Show Business italiano. La7 lo celebrerà con un film in prima serata, il bellissimo "Il giovedì" di Dino Risi (1964) ed uno speciale de "La valigia dei sogni". www.la7.it/lavaligiadeisogni Walter mio padre

Venezia 67 – La situazione comica (1910-1988)

La retrospettiva della prossima edizione della Mostra del Cinema di Venezia (la sessantasettesima, dall’1 all’11 settembre 2010) sarà dedicata al cinema comico; già questa è, nel bene e nel male, notizia epocale. Non era infatti mai successo che al Lido si dedicasse una retrospettiva al cinema di intrattenimento, al cinema satirico, o al comico di largo consumo. La situazione comica

Dino Risi | I miei mostri

Dino Risi I miei mostri Edizioni Mondadori Collana Oscar, Milano, 2008 Pagine: 238 Isbn: 978880454434 € 9.00 A ottantasette anni Dino Risi si è seduto davanti alla sua vecchia Lettera 32 per ripercorrere avanti e indietro, intrecciandone i mille fili, la sua vita allegramente dissipata e profondamente scorretta. Una vita che lo ha condotto a trasformare in “mostri” e in

Sessomatto > Dino Risi

TRAMA Film a episodi. 1) Signora sono le otto: Una ricca signora finge di non svegliarsi per farsi possedere dal suo cameriere. 2) Due cuori e una baracca: Una coppia di poveri vive in una baracca ma continua a sfornare figli. 3) Non è mai troppo tardi: Avvocato gerontofilo seduce tutte le vecchiette che gli capitano a tiro. 4) Viaggio

I mostri > Dino Risi

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale numero20 (dicembre 2009), p.15   I MOSTRI (Dino Risi) lingua di celluloide – cineparole di Ugo Perri   Calma a botte e secchio di spauraccio formalmente detto bene. Sgangherano i tempi sovrapposti in quadratini e si assiepano fulminanti a morsi di schermo. Ugo, ononimi onori, e Vittorio, in formaldeide, scambiati a

Rapporto Confidenziale – numero20 (dic 2009)

RAPPORTO CONFIDENZIALE rivista digitale di cultura cinematografica numero20 – dicembre 2009   SCARICA LA RIVISTA / DOWNLOAD PDF (12,9 Mb) ANTEPRIMA   Editoriale/20 di Alessio Galbiati «L’attuale crisi delle democrazie borghesi implica una crisi delle condizioni determinanti per l’esposizione di coloro che governano. Le democrazie espongono colui che governa immediatamente, con la sua persona, e lo espongono di fronte ai