Tag 'François Ozon'

Il meglio del 2012 – Luca Pacilio

«Amo molto parlare di niente. È l’unico argomento di cui so tutto» – Oscar Wilde –   ● ● ● Anche quest’anno vogliamo giocare con i film e con il calendario. Abbiamo chiesto a amici e collaboratori, professionisti del settore e cinefili, un elenco dei 5 migliori film usciti, o visti per la prima volta, durante l’anno solare 2012. Concluderemo

Berlinale 62 // Concorso internazionale

Il mondo in rivolta. Questo è il filo rosso che lega fra loro gli oltre 400 titoli selezionati da Dieter Kosslick ed il suo staff per la 62esima edizione della Berlinale (9-19 febbraio 2012). Diciotto le opere scelte per il concorso internazionale, con una forte predominanza di produzioni e coproduzioni europee. A giudicare ed a premiare una giuria, presieduta dal

César 2011. Le candidature

Nato nel 1976 per volere del produttore Georges Cravenne, il premio César, viene attribuito ai professionisti del cinema francese riconoscendone i meriti più significativi. Il premio trae nome da quello dello scultore César Baldaccini, che ha realizzato appositamente per l’Académie l’opera unica di cui i trofei consegnati ai vincitori delle varie categorie sono l’esatta riproduzione. Nella prima edizione, la cui

Gouttes d’eau sur pierres brûlantes > François Ozon

Trama Germania anni ’70. Leopold, un uomo d’affari di mezza età che fa del sesso il suo strumento di potere, incontra il diciannovenne Franz, con cui presto imbastisce una storia d’amore. I ruoli si definiscono presto, ma l’entrata in scena della fidanzata di Franz e di una vecchia fiamma di Leopold, cambia decisamente le carte in tavola. Commento Tratto da