Tag 'Germania'

Umano, mai troppo umano: Andreas Dresen

Umano, mai troppo umano: Andreas Dresen

Umano, mai troppo umano: Andreas Dresen a cura di Simone Buttazzi   Se dovessi, con un notevole sforzo di sintesi, ridurre a due i nomi dei cineasti tedeschi emersi dopo la riunificazione, la scelta cadrebbe in tutta probabilità su Christan Petzold e Andreas Dresen. Nessuno di essi è particolarmente noto in Italia, dove i loro film sono apparsi a singhiozzo,

Einayim Petukhoth (Eyes Wide Open) > Haim Tabakman

A inizio film, vediamo Aaron Fleischman aprire la macelleria che suo padre ha gestito fino all’ultimo giorno della sua esistenza. Lo si vede staccare da un muro l’annuncio mortuario, è chiaro che sarà lui a portare avanti il commercio familiare, che ha un ruolo anche nel tessuto sociale del quartiere di Gerusalemme dove si trova. Aaron è un ebreo ortodosso,

Gelecek uzun sürer (Future Lasts Forever) > Özcan Alper

da Rapporto Confidenziale numero38 Se con Sonbahar, suo lungometraggio di esordio, Özcan Alper aveva optato per una storia personale solo apparentemente semplice per raccontare delle storture della politica e dell’autorità del suo Paese (ma comuni a molti altri), con Gelecek uzun sürer (Future Lasts Forever) (1), che giunge a tre anni dal precedente, compie un ulteriore passo verso una forma

Pazar – Bir Ticaret Masalı (The Market – A Tale of Trade) > Ben Hopkins

Mihram, giovane commerciante indipendente e padre di famiglia, vive in una piccola regione della Turchia orientale. Le sue attività quotidiane si riassumono in piccoli commerci, contrattazioni e bevute. Aspirando a mettere in piedi un’attività nel settore in espansione della telefonia mobile, Mihram si interessa a un locale in cui aprire un negozio, ma sfortunatamente non possiede il denaro necessario per

Contracorriente > Javier Fuentes-León

Miguel è un giovane e amato pescatore che vive a Cabo Blanco, un piccolo viallaggio nel nord del Peru, la cui comunità vive tradizioni religiose molto radicate. Miguel è sposato con Mariela, che sta per dargli il primo figlio, ma nasconde un segreto: da qualche tempo ha una relazione con Santiago, un pittore che si è appena stabilito nel villaggio

The Girl with the Dragon Tattoo > David Fincher

The Girl with the Dragon Tattoo > David Fincher

Innanzitutto chiariamo subito un punto : questo film NON è il remake della versione svedese in lingua uscita un paio di anni fa, bensì una nuova riduzione cinematografica dello stesso libro, ovvero il primo tomo della ormai celeberrima e celebratissima (e bellissima, a mio giudizio) trilogia “Milennium”, che in realtà è una saga mancata poiché come molti sanno il suo creatore

Hodejegerne (Headhunters) > Morten Tyldum

articolo pubblicato in Rapporto Confidenziale numero35 – Speciale Locarno 64. Pagg. 66-67 Hodejegerne Morten Tyldum (“Headhunters”) – Norvegia/Danimarca/Germania – 2011 – 35mm – norvegese – colore – 101’ 64. Festival internazionale del film Locarno | Piazza Grande Roger sembra avere tutto: una brillante carriera come “cacciatore di teste”, una moglie bellissima, proprietaria di una galleria d’arte, e una villa sfarzosa.

Donne-moi la main > Pascal-Alex Vincent

Antoine e Quentin, due fratelli gemelli diciottenni, decidono, all’insaputa del padre, di raggiungere a piedi la Spagna per assistere ai funerali della madre, che non hanno mai conosciuto bene. I due fratelli sono molto legati, e questa fuga è per loro un modo di restare vicini; ma le difficili condizioni di viaggio e gli incontri fatti lungo il cammino sono

Le Havre > Aki Kaurismäki

«Forse ho pensato di fare cinema perché non sono capace di nessun lavoro onesto. Camminavo ogni giorno su e giù per le vie del centro di Helsinki cercando di rimediare i soldi per bere, ma era sempre più difficile trovarne. Allora ci siamo detti: cominciamo a fare film. Uno ha chiesto: su cosa? Io ho risposto: su questo schifo che

The Loneliest Planet > Julia Loktev

Il presente articolo è stato pubblicato in Rapporto Confidenziale numero 35, speciale Locarno 64 – p.116-117 The Loneliest Planet Julia Loktev USA/Germania – 2011 – 35mm – inglese – colore – 113’ Prima mondiale a Locarno 64 (Concorso internazionale) di Alessio Galbiati Nica e Alex sono due giovani fidanzati americani giunti in Georgia per un viaggio prematrimoniale fra le montagne