Tag 'Grindhouse'

A Thousand Pleasures > Michael Findlay

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale, numero30 (dic/gen 2011), pagg. 10-15 Il nudo non mi spaventa (basta che sia giustificato dalla storia) “A Thousand Pleasures” e il cinema senza limiti di Michael e Roberta Findlay e di John e Lem Amero. Prima che negli anni ’90 Times Square si trasformasse, per volere dell’allora sindaco Giuliani, in una

42nd Street Forever

Prima che l’ex sindaco Giuliani la ripulisse a modo suo e la consegnasse di fatto alla Disney, la Quarantaduesima strada di New York era quella in cui si trovavano le sale cinematografiche dedicate al cinema exploitation (ossia al cinema commerciale spesso a bassissimo costo creato per un pubblico alla ricerca di forti emozioni), celebrato in tempi non lontani da Quentin

Basket Case > Frank Henenlotter

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale – numero16, luglio-agosto 2009 (pagg. 44-45). Free download 8,8mb | 3,5mb | ANTEPRIMA Non aprite quella cesta! “The tenant in Room 7 is very small, very twisted, and very mad!”   Un uomo esce di casa e sente dei rumori provenire dalla vegetazione circostante. Chiesto chi si nasconda nel buio senza ovviamente ottenere risposta, ripara

Death Proof > Quentin Tarantino

  Tarantino, crediamo inevitabilmente, è il regista del quale con più scioltezza ci troviamo a ‘dire’; probabilmente è una questione anagrafica, senz’altro una conseguenza del fatto che lo abbiamo visto crescere letteralmente “davanti ai nostri occhi”.   Rapporto Confidenziale si è occupato di Death Proof nei seguenti numeri: Death Proof di Roberto Rippa [p. 14, numerouno, dicembre 2007] Grindhouse –

The Centerfold Girls > John Peyser

l’articolo è stato pubblicato su RAPPORTO CONFIDENZIALE NUMERO15 LUGLIO 2009 (pagg. 37-39). link Troppo nude per vivere The Centerfold Girls, un classico scomparso del cinema slasher, torna in circolazione “The most beautiful girls in the world: Some are for loving… Some are for killing!” La Quarantaduesima strada di New York, prima che Rudolph Giuliani nei primi anni ’90 trasformasse l’intera

Planet Terror > Robert Rodriguez

Una placida cittadina del Texas è tenuta in ostaggio da zombi infettati da un agente biochimico e assetati di sangue. A resistere all’assedio, un gruppo di ribelli di cui fa parte una ballerina di lap dance decisa a traformarsi in monologhista comica.   I’ve seen me a lot of weird shit in my day, but I ain’t never seen a