Tag 'Joaquin Phoenix'

Her > Spike Jonze

Siderale (Her)   «Parole, parole, parole, parole, parole soltanto parole, parole tra noi.» Mina, Parole parole (1972) – testo di Leo Chiosso e Giancarlo Del Re   È tutto così distante e ovattato nel film di Spike Jonze. L’alienazione degli individui, inghiottiti da una interconnessione tecnologica asfissiante e invisibile, deforma ogni sentimento, trasforma le emozioni. La comunicazione è un succedaneo

CriticsBlob # The Master by Paul Thomas Anderson

Paul Thomas Anderson è tornato. L’enfant prodige del cinema statunitense (è così azzardato un parallelismo con il coetaneo Harmony Korine?), assistente alla regia dell’intera ultima produzione di un Maestro come Robert Altman, esordì al lungometraggio a soli 26 anni con lo straordinario ed atipico noir Hard Eight (Sidney, 1996), ed infilò, in breve, la formidabile accoppiata Booghie Nights (1997) –

I’m Still Here > Casey Affleck

I’m Still here (Joaquin Phoenix – Io sono qui! Casey Affleck, USA/2010) Al contrario di Bob Dylan, Joaquin Phoenix è qui. E al contrario di Bob Dylan, Joaquin Phoenix è qui con una barba lunghissima, un caratteraccio poco gestibile e il sogno di diventare il nuovo astro nascente del rap statunitense. Questo naturalmente solo dopo aver abbandonato per sempre il

To Die For > Gus Van Sant

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale – numero13, marzo 2009 (pagg. 14-15). download. 10.5mb | 3.5 | ANTEPRIMA Trama Suzanne Stone sa esattamente cosa vuole nella sua vita, anche perché l’unica cosa che vuole nella sua vita è diventare una personalità televisiva. Nel perseguire il suo obiettivo, ciò che le manca in intelligenza verrà ampiamente compensato da furbizia e determinazione. Mentre