Tag 'John Turturro'

To Live and Die in L.A. > William Friedkin

William Friedkin’s “To Live and Die in L.A.” Non sembra, ma è un film indipendente. Dopo gli esiti disastrosi di Sorcerer (Il salario della paura, 1977) e Cruising (1980), la fiducia degli Studio hollywoodiani in William Friedkin è al grado zero: un rapporto, quello tra il regista di Chicago e le Majors destinato alla non riconciliazione. Inoltre, gli anni ‘80,

Lo Schiaccianoci 3D > Andrej Koncalovskij

Lo Schiaccianoci 3D (The Nutcracker in 3D) di Andrej Končalovskij (UK-Ungheria/2010) recensione di Leonardo Persia Il cinema di Andrej Končalovskij è inscritto in un movimento continuo, spaziale ed emotivo. Anche quando, come in uno dei suoi film più famosi, Storia di Asja Klyachina che amò senza sposarsi (1967), il movimento in questione viene impedito e trattenuto. I suoi personaggi sono

Gli Invisibili 2010: i vincitori

GLI INVISIBILI 2010: I VINCITORI È con estremo piacere che Marco Catola, ideatore del premio Vota gli invisibili, e la redazione di www.cinemainvisibile.it, concluse le votazioni che hanno coinvolto le principali testate di cinema, annunciano l’elezione dei migliori film invisibili dell’anno. Alle votazione ha partecipato anche Rapporto Confidenziale, al solito fuori dal coro, tranne che per l’indiscutibile riconoscimento a "Le

To Live and Die in L.A. > William Friedkin

62. Festival internazionale del film Locarno (sezione piazza Grande – Pardo d’onore a William Friedkin) He’s a lying son of a bitch! He’s probably the motherfucker who did me. He ratted me to the feds. I’ll kill him when I get out! I’m gonna give that fuckin’ scumbag a serious headache. May God strike me dead if I don’t waste him.