Tag 'Lucio Fulci'

Varese // Domenica Uncut – Fulci Lives! La trilogia della morte

CINECLUB DOMENICA UNCUT Domenica 31 marzo 2013 Presso KINESIS via Carducci 3 Tradate (Varese) PROIEZIONE GRATUITA Ore 18.30 Paura nella città dei morti viventi (1980) Ore 21.00 …e tu vivrai nel terrore! L’aldilà (1981) Ore 23.00 Quella villa accanto al cimitero (1981) BIOGRAFIA di LUCIO FULCI da RC RECENSIONE di…e tu vivrai nel terrore! L’aldilà da RC Domenica Uncut

Zombi 3 > Lucio Fulci

Zombi 3 Lucio Fulci (e Bruno Mattei e Claudio Fragasso), 1988 Del materiale radioattivo trafugato da un gruppo di terroristi si diffonde nell’aria contaminando una zona del Sud-est asiatico. Un gruppo di ragazzi e ragazze in gita, insieme a tre militari, si trovano tagliati fuori dal resto del mondo a combattere contro una legione di morti viventi… Partiamo dalla fine

Varese // Domenica Uncut – Abominio Zombie

Zombi 3, Lucio Fulci (e Bruno Mattei) CINECLUB DOMENICA UNCUT presenta Abominio Zombie Domenica 12 febbraio Twiggy Club Via de Cristoforis n.5 Varese. PROIEZIONE GRATUITA Ore 18:30 Zombie 4 – After Death di Clyde Anderson [Claudio Fragasso]. Italia, 1989. Ore 21:00 Zombi 3 di Lucio Fulci (e Bruno Mattei). Italia, 1988. Ore 23.00 Zombi 5 – Killing Birds di Claude

Luca il contrabbandiere > Lucio Fulci

articolo pubblicato in Rapporto Confidenziale numero34, estate 2011 – pagg. 58-61 Terrorismo cinematografico tra poliziottesco e horror Luca il contrabbandiere Lucio Fulci | Italia – 1980 – 35mm – colore – 97′ di Fabrizio Fogliato L’Italia degli anni ’70 è un paese confuso e pieno di contraddizioni, spaccato a metà (oggi non è poi tanto diverso) tra spinte tradizionaliste e

Rapporto Confidenziale – numero34 (estate 2011)

Rapporto Confidenziale rivista digitale di cultura cinematografica numero34 – estate 2011     SCARICA LA RIVISTA / DOWNLOAD PDF (28.8Mb) ANTEPRIMA     Editoriale di AG+RR   RC34 è un numero postumo. Esce con un ritardo mai visto prima da queste parti: è stato un parto travagliatissimo, che ha richiesto parecchi mesi di sforzi, ha preso forma fra una miriade

Tre note in nero – Il thriller di Lucio Fulci a Milano

Una rassegna per riscoprire il giallo secondo il Poeta del Macabro A cura di Claudio Bartolini e Luca Servini Ligera – enoteca 70’s cafè via Padova 133, Milano 17-24-31.03.2011 Cosa hanno in comune uno sceneggiatore di Totò, il regista di Franco e Ciccio, l’autore dei gialli più inquietanti del filone italiano, un maestro internazionale del gore, il paroliere di Il

speciale ITALIAbis

Cosa si intende per cinema bis? Quel “bis” non confonda, non si tratta di un giudizio di merito quanto di un nomignolo che caratterizza, per quanto possibile, un cinema fatto da grandi autori (Di Leo, Fulci, Bava…) impegnati nel mostrare il loro grande talento nell’ambito di un cinema popolare e commerciale, o da grandi artigiani attivi nello stesso ambito. Rapporto

Un gatto nel cervello > Lucio Fulci

Serie Z pura, film estremamente brutto esteticamente e rozzo tecnicamente, ma a differenza degli analoghi americani (vedi gran parte della produzione Troma) assolutamente intelligente, sopra le righe, non gratuito e con numerose intuizioni geniali. Lucio Fulci protagonista (dimostrandosi un discreto attore, purtroppo l’unico nel film) mette in gioco la sua persona, le sue ossessioni, la sua malattia (nella realtà colpito

speciale LUCIO FULCI

Della composita filmografia di Lucio Fulci, Rapporto Confidenziale si è occupato in più di un’occasione e continuerà a farlo. Per questo motivo, l’elenco di articoli riportato qui di seguito va inteso come un lavoro in divenire:   ▪ Lucio Fulci – Biografia • articolo di Roberto Rippa ▪ All’onorevole piacciono le donne (1972) • recensione di Paul Bari [RC22] ▪

Non si sevizia un paperino > Lucio Fulci

In un paesino della Lucania, alcuni bambini muoiono di morte violenta. I carabinieri, seguiti da un giornalista in vacanza nel posto, indagano su alcuni sospetti, soprattutto una ricca ragazza ex tossicomane allontanata da Milano dal padre e una donna sconvolta dalla morte del figlio, avvenuta anni addietro, e pratica di riti di magia nera. Ma la realtà è ben diversa