Tag 'Paolo Sorrentino'

The Young Pope. La sigla

The Young Pope. La sigla

Difficile accontentare tutti, forse impossibile. The Young Pope, come ogni altra opera diretta da Paolo Sorrentino, tende a dividere gusti e opinioni in fronti opposti dentro ai quali non sempre le sfumature sopravvivono alla disputa. La sigla, però, credo possa essere considerata unanimemente come davvero riuscita. Un piccolo gioiello televisivo che, in ultima analisi, è grande cinema. Questa compare in

Youth > Paolo Sorrentino

Youth > Paolo Sorrentino

Uno stacco sull’asse che ci porta verso il grado cimiteriale della forma cinema. Paolo Sorrentino è il regista più discusso tra i critici, ormai si legge qualunque cosa con le opposte fazioni pronte a brandire armi di distruzione di massa per attaccarlo o difenderlo. Dopo giorni di ragionamenti e discussioni sono arrivato a una lettura particolare. 2015, viviamo in un

Youth > Paolo Sorrentino

Youth > Paolo Sorrentino

Youth e la giovinezza ritrovata di Sorrentino Il chiacchierato ritorno di Sorrentino nelle sale ci fa fare un salto indietro nella carriera del regista premio Oscar. Molti dei commenti all’ultimo film di Sorrentino lasciano intendere che si tratti di un’opera destinata a sortire soltanto due effetti: piacere in maniera esagerata o fare schifo. Senza vie di mezzo. Non è così,

Candidature David di Donatello 2013-14

Candidature David di Donatello 2013-14

Il capitale umano e La grande bellezza prendono tutte le nomination possibili ai David 2013-14 (rispettivamente 19 e 18). Se si tiene conto che le categorie sono 20 (eslcusi i premi per le opere straniere e quelli per documentario e cortometraggio) è chiara la misura del bottino pieno dei due film più apprezzati dai 1468 votanti. Questa edizione dei David

CriticsBlob # La grande bellezza > Paolo Sorrentino

Dunque il cinema italiano è ancora in grado di far parlare di sé. La grande bellezza, l’ultimo film di Paolo Sorrentino, ha fatto discutere molti ma soprattutto ha fatto scorrere grandi quantità di inchiostro (reale e digitale), spesso a sproposito. Accompagnato da polemiche, peraltro cavalcate se non prodotte dallo stesso Sorrentino, circa una presunta incomprensione dell’opera in patria contro un

La grande bellezza > Paolo Sorrentino

Sulla presunta bruttezza de La grande bellezza.   «Abbiate pure cento belle qualità, la gente vi guarderà sempre dal lato più brutto». Molière, Le Misanthrope ou l’Atrabilaire amoureux   Cito immediatamente anche Fedro: «Nondum matura est, nolo acerbam sumere». Ho letto diverse cose in questi giorni sull’ultimo film di Sorrentino e quasi tutte esprimono pareri negativi. Parafrasando la frase dello

La Grande Freddezza, la grande bellezza

PRODUTTORE ROMANO: « A’ Paolo, che te serve? qui ce sono 10 milioni di euro, fai tu… » PAOLO SORRENTINO: « Grazie, questa volta vorrei, come diceva Flaubert, vorrei, vorrei fare un film sul niente. » PRODUTTORE ROMANO: « Ah, un sequel! Bravo Paolo, bell’idea, bravo, sì. » PAOLO SORRENTINO: « No, vorrei fare un film sulla crisi di un

La grande bellezza > Paolo Sorrentino

Uno sputo si tuffa in una pozza di sputo illudendosi di essere colui che sputa. Mi annoio. Vorrei tanto non scrivere niente ma ho già fallito. Mi perdonerete l’eccesso di citazioni. “Ciò che mi sembra bello, quello che vorrei fare, è un libro su nulla, un libro senza appigli esteriori, che si tenesse su da solo per la forza intrinseca

Il Divo > Paolo Sorrentino

Alla fine è morto anche Giulio Andreotti e la cosa ci ricorda che tutto ha un inizio ed una fine… nel caso in questione incominciavamo ad avere dubbi, perché il Nosferatu della politica italiana pareva davvero eterno… immortale forse perché mai vissuto, un’ombra della sua stessa ombra. Egli era l’ombra dell’Italia stessa. «Giulio Andreotti è la cattiva coscienza di ogni

TFF 30 // Paolo Sorrentino presidente di giuria

30. Torino Film Festival Paolo Sorrentino Presidente della Giuria del Concorso Internazionale Lungometraggi Sarà Paolo Sorrentino, regista e scrittore, tra i più stimolanti autori italiani contemporanei, a presiedere la giuria del Concorso internazionale Lungometraggi del 30° Torino Film Festival. Pluripremiato nei festival internazionali e ai David di Donatello, autore surreale e antinaturalistico, Sorrentino ha esordito nel lungometraggio nel 2001 con