Tag 'Post mortem'

Intervista a Pablo Larraín

Intervista a Pablo Larraín

Lo inseguo da oltre un anno ormai, da quando vidi per la prima volta NO, un film formidabile, come del resto tutti quelli diretti dal cileno Pablo Larraín (Santiago del Cile, 1976): uno degli autori cinematografici più solidi e straordinari del cinema contemporaneo. È difficile parlare con lui perché ogni giorno è al lavoro su un qualche progetto (serie TV,

Post mortem > Pablo Larraín

Cile 1973. Un cingolato avanza lungo una strada. Un uomo, Mario Cornejo (Alfredo Castro) guarda fuori dalla finestra della sua abitazione. Esce e bagna il giardino. Una donna entra nella casa antistante. Mario paga il biglietto ed entra in un locale di cabaret della periferia di Santiago. Sul palco si esibiscono prima un comico e poi un corpo di ballo

Roma // Retrospettiva Pablo Larraín

C’ERA UNA VOLTA IN CILE: IL CINEMA (BIO)POLITICO DI PABLO LARRAIN La prima retrospettiva su Pablo Larraín in Italia 8, 15 e 22 maggio 2011 Fusolab Via Giorgio Pitacco 29 Roma Taxi Drivers, rivista indipendente di cinema e il Fusolab, spazio creativo polifunzionale della periferia romana, hanno unito le proprie tensioni e passioni per dare vita alla prima retrospettiva completa

Rapporto Confidenziale – numero29 (nov 2010)

RAPPORTO CONFIDENZIALE rivista digitale di cultura cinematografica numero29 – novembre 2010   SCARICA LA RIVISTA / DOWNLOAD PDF (15,7) ANTEPRIMA   Editoriale/29 di Gregory Arkadin «Chiedere a uno scrittore in attività cosa ne pensa dei critici è come chiedere a un lampione cosa ne pensa dei cani.» – Christopher Hampton   +  +  +   SOMMARIO numero29 – novembre 2010