Tag 'Quasi niente'

speciale SÉBASTIEN LIFSHITZ

speciale SÉBASTIEN LIFSHITZ

Sébastien Lifshitz (Parigi, 21 gennaio 1968) rivolge inizialmente la sua attenzione all’arte contemporanea, con studi all’Ecole du Louvre e alla Sorbonne in Storia dell’arte e una collaborazione con il conservatore del Centre Pompidou Bernard Blistène, prima di realizzare, nel 1993, il suo primo cortometraggio Il faut que je l’aime, che ottiene il premio Kodack come migliore corto a Cannes. Due

Presque rien > Sébastien Lifshitz

Per il suo primo lungo dopo due cortometraggi molto personali e rivelatori di un talento non comune – “Il faut que je l’aime” (1996) e “Les corps ouverts” (1998) – Sébastien Lifshitz sceglie un racconto che fa dell’ellissi la sua cifra narrativa per trattare temi decisamente complessi quali il primo innamoramento come momento di maturità e conseguente distacco dalla famiglia,