Tag 'regista'

Pedro Almodóvar

«Un gruppo di donne che chiacchierano è l’origine di tutte le storie. […] Sono cresciuto e ho cominciato a scrivere ascoltando le donne parlare nel cortile di casa, al mio paese». (1)   Pedro Almodóvar Caballero 24 (o 29) Settembre 1949, Calzada de Calatrava, Ciudad Real, Spagna. Pedro Almodóvar è uno dei maggiori cineasti del nostro tempo, e il suo

Ivan Zuccon

Articolo pubblicato su RC NUMERO17 | settembre ’09 (pag. 29) free download 8,4mb| 3,7mb| ANTEPRIMA INTERVISTA A IVAN ZUCCON di Alessandra Cavisi Alessandra Cavisi: Cosa ti ha spinto all’amore così smodato per l’horror? E’ stata la visione di una pellicola “illuminante” o la lettura di qualche romanzo, magari dello stesso Lovercraft che ti ispira per le tue pellicole? Ivan Zuccon:

Sion Sono

Sion Sono è nato a Toyokawa, Aichi, nel 1961; ha cominciato a pubblicare poesie a soli 17 anni; ha esordito nel lungometraggio nel 1990, con “Bicycle Sighs”, un grande successo in Giappone; negli anni Novanta ha fatto scalpore nel suo paese con le sue performance di strada in un progetto di poesia intitolato “Tokyo GAGAGA”; in Francia è stato conosciuto

Entretien avec la réalisatrice Catherine Libert (fra+ita)

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale numero28 (speciale 2010), pp. 50-57 all’interno di RC:speciale 63° Festival del film Locarno 4-14 | 8 | 2010   Née à Liège en 1971, Catherine Libert fait ses études en réalisation cinéma à l’INSAS à Bruxelles. Elle entame son parcours en tournant un court métrage de fiction dans des conditions classiques

Locarno 63 – Pardo alla carriera a Francesco Rosi

Nell’ambito della 63. edizione del Festival del film Locarno, che aprirà i battenti mercoledì 4 agosto, un Pardo alla carriera sarà consegnato al regista italiano Francesco Rosi. La cerimonia di premiazione avrà luogo in Piazza Grande venerdì 13 agosto alle 21.30. In questa occasione verrà proiettato in Piazza Grande uno dei capolavori di Rosi, Uomini contro (1970) con Gian Maria Volonté e Alain Cuny,

Nicholas Ray

Emanuela Martini (a cura di) NICHOLAS RAY Il Castoro | 27° TFF «Mi interessano la storia e i personaggi. La macchina da presa è uno strumento magnifico, perché il suo potere equivale per me all’introspezione dello scrittore, e lo scorrere della pellicola nella macchina da presa rappresenta ai miei occhi il filo del pensiero dello scrittore. Ma se il personaggio

Il regime iraniano ha arrestato Jafar Panahi

La situazione iraniana è assolutamente fuori controllo, dimenticata dai media e dalla diplomazia internazionale appare sempre più preoccupante. Il cinema ed i cineasti iraniani, da sempre bersaglio del regime, registrano nella giornata di ieri uno dei fatti più intollerabili: l’arresto di Jafar Panahi, probabilmente il più importante filmmaker del paese.   Le cronache raccontano dell’arresto, avvenuto ieri in serata, di

Fernando Di Leo

Fernando Di Leo (San Ferdinando di Puglia 1932 – Roma 2003) inizia a lavorare nel cinema come sceneggiatore di numerosissimi film come i coevi: Una pistola per Ringo (1965), Il ritorno di Ringo (entrambi diretti da Duccio Tessari), Per un pugno di dollari (1964, Sergio Leone), Per qualche dollaro in più (1965, sempre di Sergio Leone) per i quali non

Matías Piñeiro

Articolo pubblicato su RC NUMERO17 | settembre ’09 (pagg. 40-43) free download 8,4mb | 3,7mb | ANTEPRIMA Matías Piñeiro Intervista di Roberto Rippa. English version at the bottom of this page Autore di uno tra i film più interessanti tra quelli presentati al sessantaduesimo Festival internazionale del film di Locarno, Todos Mienten, in cui mescola storia e politica rendendola in

Lucio Fulci

Nato a Roma nel 1927 e morto nella stessa città nel 1996, Lucio Fulci è una delle figure meno classificabili del cinema italiano. Dotato di una lingua tagliente, che certo non gli avrà portato grandi amicizie nel suo ambiente, e di un sottile umorismo nero, inizia la sua avventura nel cinema – dopo l’abbandono degli studi di medicina e gli