Tag 'Sam Mendes'

Away We Go (American Life) > Sam Mendes

Giovani, carini e….   Away We Go (in Italia American Life per richiamare American Beauty) è un film del 2009 diretto da Sam Mendes e scritto dalla coppia di autori Dave Eggers-Vendela Vida, alla loro prima esperienza cinematografica. Ambizioso negli intenti, che appaiono sproporzionati rispetto ai mezzi a disposizione, il film di Mendes si risolve, ancora una volta, in un’occasione

Il meglio del 2012 – Costantino della Gherardesca

«Amo molto parlare di niente. È l’unico argomento di cui so tutto» – Oscar Wilde –   ● ● ● Anche quest’anno vogliamo giocare con i film e con il calendario. Abbiamo chiesto a amici e collaboratori, professionisti del settore e cinefili, un elenco dei 5 migliori film usciti, o visti per la prima volta, durante l’anno solare 2012. Concluderemo

Il meglio del 2012 – Monte Hellman

«Amo molto parlare di niente. È l’unico argomento di cui so tutto» – Oscar Wilde –   ● ● ● Anche quest’anno vogliamo giocare con i film e con il calendario. Abbiamo chiesto a amici e collaboratori, professionisti del settore e cinefili, un elenco dei 5 migliori film usciti, o visti per la prima volta, durante l’anno solare 2012. Concluderemo

Away We Go > Sam Mendes

Burt e Verona, giovane coppia in attesa del primo figlio, viaggiano attraverso gli Stati Uniti, con uno sconfinamento in Canada, per trovare il posto ideale dove avviare la loro nuova famiglia. Lungo il cammino, incontrano familiari e vecchi amici cui chiedono indirettamente di aiutarli a scoprire un concetto di casa. In Italia ha avuto una circolazione limitata – tanto da

Gli Invisibili 2010: i vincitori

GLI INVISIBILI 2010: I VINCITORI È con estremo piacere che Marco Catola, ideatore del premio Vota gli invisibili, e la redazione di www.cinemainvisibile.it, concluse le votazioni che hanno coinvolto le principali testate di cinema, annunciano l’elezione dei migliori film invisibili dell’anno. Alle votazione ha partecipato anche Rapporto Confidenziale, al solito fuori dal coro, tranne che per l’indiscutibile riconoscimento a "Le