Tag 'Spike Jonze'

Her > Spike Jonze

Siderale (Her)   «Parole, parole, parole, parole, parole soltanto parole, parole tra noi.» Mina, Parole parole (1972) – testo di Leo Chiosso e Giancarlo Del Re   È tutto così distante e ovattato nel film di Spike Jonze. L’alienazione degli individui, inghiottiti da una interconnessione tecnologica asfissiante e invisibile, deforma ogni sentimento, trasforma le emozioni. La comunicazione è un succedaneo

Spike Jonze, Simon Cahn | Mourir auprès de toi

video della settimana Mourir auprès de toi Al calar della notte, un vecchio libraio parigino chiude la sua bottega. I personaggi delle copertine dei libri esposti sugli scaffali prendono vita. Tra la fidanzata di Dracula, Mina, e lo scheletro di Macbeth nasce una storia d’amore. regia: Simon Cahn, Spike Jonze sceneggiatura: Olympia Le-Tan montaggio: Simon Cahn fotografia: Stephen Barcello, Jean-louis

L’importanza di essere selvaggi

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale numero25 (maggio 2010), pagg. 32-34 Un percorso parallelo tra Fantastic Mr. Fox e Nel paese delle creature selvagge di Matteo Contin L’importanza di essere selvaggi è spesso dimenticata dagli adulti: nell’essere selvaggi e selvatici è racchiuso il senso più profondo dell’infanzia, quel periodo in cui le domande non prevedono per forza

Rapporto Confidenziale – numero25 (mag 2010)

RAPPORTO CONFIDENZIALE rivista digitale di cultura cinematografica numero25 – maggio 2010   SCARICA LA RIVISTA / DOWNLOAD PDF (17 Mb) ANTEPRIMA   Editoriale/25 di Alessio Galbiati «Suite à des problèmes de type grec, je ne pourrai être votre obligé à Cannes. Avec le festival, j’irai jusqu’à la mort, mais je ne ferai pas un pas de plus. Amicalement.» – Jean-Luc

Metacinema. Quando l’autoreferenzialità si fa comunicazione

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero12 (febbraio 2009), pp.6-8. METACINEMA Quando l’autoreferenzialità si fa comunicazione di Alessandra Cavisi La settima arte, il cinema, da sempre si è assunto il ruolo non solo di intrattenitore del pubblico meno esigente che desidera immergersi in un altro mondo per dimenticare le brutture e le difficoltà del proprio, ma è sempre stata, sin dai