Tag 'Stéphane Bouquet'

Wild Side > Sébastien Lifshitz

Wild Side > Sébastien Lifshitz

Il titolo del secondo lungometraggio di Sébastien Lifshitz cita “Take a Walk on the Wild Side”, la canzone di Lou Reed del 1972 che menzionava nel testo le transessuali Holly Woodlawn e Candy Darling, presenze nel cinema di Warhol.
Qui, invece, a cantare è Antony Hegarty di Antony and the Johnsons che si esibisce a inizio film, dopo i sobri titoli

Presque rien > Sébastien Lifshitz

Per il suo primo lungo dopo due cortometraggi molto personali e rivelatori di un talento non comune – “Il faut que je l’aime” (1996) e “Les corps ouverts” (1998) – Sébastien Lifshitz sceglie un racconto che fa dell’ellissi la sua cifra narrativa per trattare temi decisamente complessi quali il primo innamoramento come momento di maturità e conseguente distacco dalla famiglia,

Plein Sud > Sébastien Lifshitz

È estate. Sam, 27 anni, si sta dirigendo con la sua Ford verso il sud della Francia con meta finale la Spagna. Con lui, due fratelli e un terzo ragazzo incontrati per strada: Mathieu, Léa e Jérémie. Léa è bella e sfrontata, e le piacciono molto gli uomini. Anche a suo fratello, che però dimostra nei confronti della vita un

Torino // Plein Sud (Sébastien Lifshitz) @ Blah Blah

Queer Frame presenta Plein Sud (Andando a Sud) di Sébastien Lifshitz Blah Blah via Po 21, Torino Mercoledì 11 maggio, 21.30 Prezzo unico del biglietto 5 euro. Per info e prenotazioni: iacopo@blah-blah.it Continua la collaborazione tra Atlantide Entertainment / Queer Frame ed il cinema Blah Blah, la rinnovata sala torinese di via Po 21 (ex cinema King Kong) e come

Sébastien Lifshitz | Plein Sud

PLEIN SUD (Andando a Sud) di Sébastien Lifshitz Edizione Queer Frame, 6 maggio 2011 Streaming o Download Nel corso di un’estate, il giovane Sam, 27 anni, intraprende un viaggio verso Sud a bordo della sua Ford. Lungo il suo cammino, incontra per caso Mathieu e sua sorella Léa. Léa è bella, voluttuosa, femminile fino all’osso. Le piacciono i ragazzi, così come a