Tag 'Universal Monsters'

Creature from the Black Lagoon > Jack Arnold

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale numero27 (ago 2010), pagg. 18-20 AMORE, SESSO, ECOLOGIA: LA FAVOLA DEL MOSTRO DELLA LAGUNA NERA. Una spedizione scientifica impegnata in una ricerca lungo il Rio delle Amazzoni, scopre un mostro preistorico. Catturata dagli scienziati, la creatura non tarderà a liberarsi e a scappare per poi tornare a rapire la bella Kay,

Rapporto Confidenziale – numero27 (agosto 2010)

RAPPORTO CONFIDENZIALE rivista digitale di cultura cinematografica numero27 – agosto 2010   SCARICA LA RIVISTA / DOWNLOAD PDF (16,6) ANTEPRIMA   Editoriale/27 di Alessio Galbiati Un numero balneare significava realizzare un qualcosa in tutta velocità, senza troppo pensarci, raffazzonando qua e là materiale, tanto per non saltare un mese. E invece abbiamo assemblato un qualcosa di ricco, ricco di suggestioni

The Wolf Man > George Waggner

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale numero26 (giugno-luglio 2010), pagg. 44-47 Larry Talbot fa ritorno dagli Stati Uniti a Llanwelly, nel Galles, dopo la morte di suo fratello. Qui conosce una ragazza con cui una notte si reca in un villaggio di zingari per farsi leggere le carte. Quando uno di loro, Bela, trasformatosi in uomo lupo,

The Invisible Man > James Whale

Il presente articolo è stato pubblicato su Rapporto Confidenziale numero25 (maggio 2010), pagg. 28-30 L’UOMO INVISIBILE tra fantascienza e critica sociale In una notte tempestosa, un uomo entra in una locanda di paese. Chiede una camera e immediatamente diventa oggetto dell’attenzione dei paesani in quanto il suo volto è interamente coperto da un bendaggio. Inoltre, si chiude nella sua stanza e pretende di

The Mummy > Karl Freund

l’articolo è stato pubblicato su RAPPORTO CONFIDENZIALE numero24 (aprile 2010) – pagg. 50-53 THE MUMMY,UN MOSTRO DI BUON CUORE Una squadra di archeologi scopre la mummia del Faraone Imhotep, che si era fatto imbalsamare vivo nella speranza di riportare in vita la sua amata Ankhesenamon, uccisa in un rito sacrificale. Scappato dai suoi scopritori e assunta l’identità del compassato Ardath

The Bride of Frankenstein > James Whale

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero23 (marzo 2010), pag. 53 Poche volte nella storia del cinema il sequel è riuscito a superare nettamente il suo predecessore. E’ questo il caso de “La moglie di Frankenstein”, seguito del Frankenstein datato 1931 e firmato sempre dallo stesso James Whale. La storia riprende direttamente da dove l’avevamo lasciata. Quel mulino abbandonato smette di

Frankenstein > James Whale

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero23 (marzo 2010), pagg. 48-52 Henry Frankenstein: Look! It’s moving. It’s alive. It’s alive… It’s alive, it’s moving, it’s alive, it’s alive, it’s alive, it’s alive, IT’S ALIVE! Victor Moritz: Henry – In the name of God! Henry Frankenstein: Oh, in the name of God! Now I know what it feels like to be God!