Melassa. Opere brevi di Giacomo Laser e Francesco Selvi @ DAE 2019

Melassa
Opere brevi di Giacomo Laser e Francesco Selvi
a cura di Alessio Galbiati

@ DAE. DobiaArtEventi XVIII edizione
7-9-10-11-12 agosto 2019
Manifestazione Artistica Multimediale
Dobbia / Staranzano (Gorizia)
dobialab.net

Come la melassa le opere brevi di Laser e Selvi ti si appiccicano addosso e non se ne vanno più.

Giacomo Laser è un artista totale. Poliedrico e irrequieto pratica differenti linguaggi, ogni volta con pseudonimi diversi: dalla musica (Gioacchino Turù e Vanessa V., Scudetto, Piede, eccetera), passando per la pittura, l’arte contemporanea, la performance artistica e il cinema. Guai però a chiamare cinema il suo cinema: per Laser la propria produzione audiovisiva rientra sotto il nome di “filmati”. Dunque i suoi filmati, che spaziano dal videoclip musicale, a piccoli spot per il web, fino a qualcosa di assai simile al film saggio nascono già con l’intenzionalità d’esser “altro” dall’ordinario. Filmati che danno vita a continue sorprese spiazzanti, ludiche ma profondissime riflessioni sulla condizione umana, dotate di una magica qualità alchemica.

Il cinema di Francesco Selvi (Cesena, 1980) a oggi si compone di cinque opere brevi che, pur nella loro unicità, delineano con chiarezza uno stile autoriale solido e maturo. Ecco (2010), L’attesa (2011), Domani parto (2011), Lontano Ovest (2016) e da ultimo Waterloo (2018) sono opere eccentriche e non convenzionali che sfidano lo spettatore a liberarsi di abitudine e pigrizie, portandolo in una spiazzante dimensione surreale attraverso giocosi marchingegni narrativi. Un cinema giocoso e sorprendente all’interno del quale il gioco è affare serissimo che cela, dietro l’apparente nonsense, profondità malinconiche e una feroce critica nei confronti degli usi e dei costumi dell’ipotetica normalità quotidiana benpensante. È nello sguardo di Luciano Vitali, attore immancabile delle opere brevi di Francesco Selvi, che il suo cinema incontra la propria epifania, concretizzandosi in un poetico canto sopra l’abisso di una realtà priva di senso.

 

Opere selezionate

Giacomo Laser
Gabor e il disco tavolo (2015, 1’57”)
Giacomo Laser / ALE (2016, 4’09”)
Cosmo – L’ultima festa (2016, 3’57”)
Matteo Fiorino – Gengis Khan (2017, 4’49”)
Calcutta – Gaetano (Demo) (2017, 5’13”)
I Camillas – Sbranato (2018, 2’26”)
Giacomo Laser è confuso (2018, 3’13”)
Giacomo Laser e il demone (2019, 6’29”)
Christian Parigi per NWO New Weed Order – Volume 1 (2019, 56”)
Christian Parigi per NWO New Weed Order – Volume 2 (2019, 41”)
Christian Parigi per NWO New Weed Order – Volume 3 (2019, 1’09”)

Francesco Selvi
Ecco (2010, 4′)
L’attesa (2011, 10 ‘)
Waterloo (2018, 18’)

 

DAE. DobiaArtEventi XVIII edizione
7-9-10-11-12 agosto 2019
Manifestazione Artistica Multimediale
Dobbia / Staranzano (Gorizia)
dobialab.net



L'articolo che hai appena letto gratuitamente a noi è costato tempo e denaro. SOSTIENI RAPPORTO CONFIDENZIALE e diventa parte del progetto!





Condividi i tuoi pensieri

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.