Simone Massi, l’animazione e il nuovo Medioevo. Intervista a Giannalberto Bendazzi

Simone Massi, l’animazione e il nuovo Medioevo. Intervista a Giannalberto Bendazzi

Giannalberto Bendazzi (Ravenna , 1946) è la voce più autorevole che il cinema d’animazione internazionale possieda. Autore dei più importanti volumi dedicati alla storia del cinema d’animazione – il suo Cartoons – Cento anni di cinema d’animazione (tradotto in inglese, francese, spagnolo e persiano ma in Italia non è mai più stato ristampato) rappresenta una pietra miliare per studiosi e

Mordere nei sassi. Conversazione con Simone Massi

Mordere nei sassi. Conversazione con Simone Massi

Simone Massi è quanto di meglio il cinema italiano possieda. Eppure del cinema italiano Simone è un corpo estraneo perché nessuna casa produzione o istituzione (pubblica o privata) ne finanzia l’opera e ne sostiene gli sforzi. Classe 1970, marchigiano di Pergola, in vent’anni di carriera ha realizzato 20 film d’animazione ottenendo qualcosa come 230 riconoscimenti a livello internazionale. Nel 2012

Nuvole e mani. Il cinema animato di Simone Massi (minimum fax)

Nuvole e mani. Il cinema animato di Simone Massi (minimum fax)

«Io non voglio lanciare messaggi. Vorrei semplicemente che qualcuno, guardando i miei film, si sentisse toccato in qualche modo o riuscisse a riconoscersi in ciò che racconto. Ma se un messaggio ci deve essere per forza allora è questo: le piccole cose sono preziose. Quelle che ci hanno saputo incantare da bambini e che adesso ci sforziamo di liquidare come

Dell’ammazzare il maiale | Simone Massi

Dell’ammazzare il maiale è un capolavoro che non ha senso provare a raccontare, è un sogno, un ricordo impossibile, è la concretizzazione dell’inconscio collettivo della terra, degli uomini e le donne che la abitano, ma è, prima di ogni altra cosa, un frammento dell’anima del suo autore, che appare, a noi che la guardiamo, un qualcosa di sublime e miracoloso,

Venezia 69 // La sigla di Simone Massi

La sigla (e la locandina) della 69. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è stata realizzata da Simone Massi. Marchigiano classe ’70, fresco vincitore del David di Donatello per il miglior cortometraggio con Dell’ammazzare il maiale, Massi si contraddistingue per uno stile ed una tecnica unici; totalmente ‘analogico’, vive il proprio mestiere con una coerenza feroce, artigiano delle immagini con

speciale SIMONE MASSI

«Ho sempre fatto una fatica del diavolo, ho sempre dovuto saper aspettare e armarmi di pazienza, più o meno santa. In animazione in particolare: dopo tanti anni -e a dispetto dei premi- non sono ancora riuscito a far diventare questa mia passione un mestiere. Prima ancora che un disegnatore sono un uomo onesto e questo conta più che l’avere talento,

Dell’ammazzare il maiale > Simone Massi

Dell’ammazzare il maiale regia di Simone Massi (Italia/2011) recensione a cura di Alessio Galbiati   «Se l’anima umana è qualcosa, allora è una cosa infinitamente complessa e di tale sconfinata molteplicità che è impossibile accedervi con la semplice psicologia dell’istinto. Posso soltanto fermarmi a contemplare con profonda ammirazione e reverenza gli abissi e le altezze della nostra psiche, il cui

Simone Massi

Simone Massi di Camilla Cacciari Il cinema di Simone Massi rappresenta una delle vette artistiche della cinematografia italiana degli ultimi venti anni. Le sue opere, selezionate nei festival di 54 paesi del mondo, sono potenti esperienze visive che, a volte, prendono lo spettatore per mano accompagnandolo nelle profondità dell’animo, altre, lo sfidano guardandolo dritto negli occhi. «Non faccio animazioni semplici,

Haiku, sogni, memoria, anima. Intervista a Simone Massi

Haiku, sogni, memoria, anima. Intervista a Simone Massi a cura di Alessio Galbiati   «Ho sempre fatto una fatica del diavolo, ho sempre dovuto saper aspettare e armarmi di pazienza, più o meno santa. In animazione in particolare: dopo tanti anni – e a dispetto dei premi – non sono ancora riuscito a far diventare questa mia passione un mestiere.

Simone Massi | 4 cortometraggi

Simone Massi nasce a Pergola (Pesaro-Urbino) nel maggio 1970, piccola località nelle Marche in cui ancora vive. Ex-operaio, di origine contadina, ha studiato Cinema di Animazione alla Scuola d’Arte di Urbino. Animatore indipendente, dal 1995 anni sta cercando – in maniera pulita – di fare diventare la sua passione per il disegno un mestiere. Nonostante le difficoltà ha ideato e