Tag 'USA'

The Walker > Paul Schrader

Nella società degli uomini… vincono le donne a cura di Fabrizio Fogliato   Carter Page III (Woody Harrelson) svolge un lavoro tutt’altro che usuale. La sera accompagna all’opera ricche signore annoiate dell’alta borghesia di Washington, la notte si intrattiene nei circoli omosessuali. La sua routine prevede la settimanale partita a canasta in compagnia di Lynn (Kristin Scott Thomas), moglie del

Blue Jasmine > Woody Allen

Jasmine vive a New York ed è sposata con Hal, ricco uomo d’affari. Tutto sembra filare al meglio sino a quando non si scopre che Hal è in realtà un truffatore. Questa scoperta porta alla rovina finanziaria della famiglia ed al crollo psicologico di Jasmine, la quale decide di trasferirsi dalla sorella a San Francisco. Frase di rito quando si

Ape > Joel Potrykus

articolo tratto da Rapporto Confidenziale numero36 Trevor Newandyke, comico in crisi, colleziona fiaschi sul palco e costruisce bombe con maniacalità da piromane, frustrato dalla frenesia e dalla tensione che lo circondano. Offeso dalle minacce della compagnia di televisione via cavo, dall’aumento di prezzo della sua granita preferita e dalle vessazioni tutti quei cretini che lo circondano, per calmare la sua

I Want Your Love > Travis Mathews

I Want Your Love > Travis Mathews

Dopo anni trascorsi galleggiando a San Francisco, un giovane artista si appresta a fare ritorno alla sua città di origine nel Midwest. Nel corso dell’ultimo weekend in città, i suoi amici, coinquilini ed ex amanti organizzano un party di addio che ha come effetto quello di aumentare la sua amarezza per il prossimo abbandono. Schiacciato tra le sue ambizioni artistiche

Rectify

  Non passa stagione senza che un nuovo prodotto televisivo s’imponga all’attenzione del pubblico per le sue caratteristiche innovative. Il nuovo anno è stato inaugurato dalla prima produzione originale targata Netflix, colosso dell’home video che una volta capite le possibilità che offre il settore si è improvvisato produttore e distributore di serie TV (nominate di recente agli Emmy). Il risultato,

World War Z > Marc Forster

Prendete George A. Romero e gli sceneggiatori di Walking Dead, imbottiteli di qualsiasi droga eccitante disponibile, dopodiché rinchiudeteli in una stanza e nutriteli per una settimana a caffé/Red Bull obbligandoli poi a scrivere una sceneggiatura in meno di 20 minuti: avrete un’idea di cosa sia questo film. D’altro canto il tono generale del film si sposa bene con lo stile

To Live and Die in L.A. > William Friedkin

William Friedkin’s “To Live and Die in L.A.” Non sembra, ma è un film indipendente. Dopo gli esiti disastrosi di Sorcerer (Il salario della paura, 1977) e Cruising (1980), la fiducia degli Studio hollywoodiani in William Friedkin è al grado zero: un rapporto, quello tra il regista di Chicago e le Majors destinato alla non riconciliazione. Inoltre, gli anni ‘80,

The Man Who Knew Too Much > Alfred Hitchcock

L’UOMO CHE SAPEVA TROPPO (e sua moglie che ne sapeva ancor più) di Despina Veneti English version below Dopo il fallimento commerciale americano della commedia nera The Trouble with Harry (La congiura degli innocenti, 1955), Alfred Hitchcock, nel tentativo di correre ai ripari, decise di realizzare un remake di un grande successo del suo periodo inglese, The Man Who Knew Too

Topaz > Alfred Hitchcock

(l’articolo contiene elementi rivelatori del finale del film) Grande parata militare nella piazza Rossa di Mosca. Copenaghen. 1962. Il vice-direttore del KGB Boris Kusenov (Per-Axel Arosenius), la moglie (Sonja Kolthoff) e la figlia Tamara (Tina Hedstrom), varcano i cancelli dell’ambasciata russa. Sono spiati e pedinati da agenti in borghese. I Kusenov si mettono in contatto con l’ambasciata americana e con

BearCity 2: The Proposal > Douglas Langway

In seguito alla legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso a New York, Roger chiede a Tyler di sposarlo. Dopo un inizio difficile, i due, con gli amici di sempre, si recano a Provincetown, Massachusetts, dove avranno luogo la “Bear Week”, le due feste per l’addio al celibato e il matrimonio. A distanza di appena due anni, tornano “orsi”