The Anchorage > C.W. Winter, Anders Edström

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

The Anchorage01

62. Festival internazionale del film Locarno (sezione Concorso cineasti del presente)

È l’alba, una donna passeggia in accappatoio in una foresta. Giunta sugli scogli, si spoglia e si butta per alcuni istanti nel Mar Baltico. La donna conduce una vita solitaria e autarchica su un’isola selvaggia dell’arcipelago di Stoccolma. Il ritmo delle sue giornate è scandito dalla lettura, dai bagni e dalla ristrutturazione della sua casa. Dopo la partenza di sua figlia Elin ch, con il suo ragazzo Marcus, ha trascorso qualche giorno da lei, scopre che un misterioso cacciatore di cervi si è intrufolato nel suo universo.

In un film in cui la natura è sempre in primo piano con i suoi rumori e la sua bellezza, il californiano C.W. Winter e lo svedese Anders Edström firmano un film fortemente debitore in parte a Gus Van Sant, in parte a Aki Kaurismäki, ma solo per quanto riguarda l’estetica, limitandosi a osservare da vicino personaggi privi di spessore.
Alla fine della visione resta una sola domanda: se già non si sta raccontando nulla, perché prendersi tanto tempo per farlo con calma?

Roberto Rippa

The Anchorage (Stati Uniti-Svezia, 2009)
Regia, montaggio: C.W. Winter, Anders Edström
Sceneggiatura: C.W. Winter
Fotografia: Anders Edström
Interpreti principali: Ulla Edström, Markus Harrling, Elin Hamrén
87′

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+