Ai no yokan > Masahiro Kobayashi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Ai no yokan01

Praticamente privo di musica e di dialoghi (scelta curiosa per un regista che è stato un cantante folk ed è un apprezzato sceneggiatore), Ai no yokan è un film che nel trattare un tema profondo – rancore, perdono, senso di colpa – sceglie di non accettare nessun compromesso con lo spettatore o con il linguaggio cinematografico
Un uomo (interpretato dal regista stesso) rimasto vedovo causa morte per malattia della moglie, perde anche la figlia, uccisa da una compagna di scuola. Trasferitosi su un’isola per riprendere in mano la sua vita, entrerà lentamente in contatto con la madre dell’assassina della figlia, che lavora come cuoca nell’albergo in cui lui abita.
Interessante non solo a livello visivo, con la reiterazione di gesti e situazioni come unica forma di comunicazione tra i due personaggi, il cibo come solo punto di contatto e rumori come solo commento sonoro alle immagini, il film sembra voler immergere lo spettatore nello stesso silenzio dei protagonisti, nella stessa ripetitività di un quotidiano fatto di pochi gesti, sempre uguali. Junichi, padre della ragazza uccisa, e Noriko, madre dell’assassina, alla fine riusciranno ad aprirsi attraverso piccoli gesti uscendo forse dal vuoto in cui si sono rifugiati dal dolore.

Pardo d’oro al Festival internazionale del film di Locarno nel 2007

Roberto Rippa

Il regista

Nato a Tokyo nel 1954, Masahiro Kobayashi debutta come cantante folk per poi dedicarsi alla sceneggiatura. Nel 1982 si aggiudica il premio Kido per la sceneggiatura del film The Yellow Monkey That Has No Name. Estimatore di François Truffaut, nel 1996 dirige il suo primo lungometraggio, Closing Time. Nel 1999 fonda la sua casa di produzione e realizza tre film, tutti premiati a Cannes: Kaizokuban Bootleg Film (1999) e Aruku, hito (2001) nella sezione Un certain regard e Koroshi (2000) nella Quinzaine des réalisateurs.
Nel 2003 presenta a Locarno Amazing Story, quinto episodio della serie Perfect EducationBashing, nominato alla Palma d’oro a Cannes nel 2005, viene premiato a Teheran e al Filmex di Tokyo.

Ai no yokan (Giappone, 2007)
Regia, sceneggiatura, musiche: Masahiro Kobayashi
Fotografia: naoki Nishikubo
Montaggio: Maoki Kaneko
Interpreti principali: Masahiro Kobayashi, Makiko Watanabe, Harumi Nakayama
102′

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+