The Search > Pema Tseden

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

The Search01

62. Festival internazionale del film Locarno (sezione Concorso internazionale)

In un film che non può non ricordare Zire darakhatan zeyton (Under the Olive Trees, 1994) di Abbas Kiarostami, un regista è alla ricerca di un attore e un’attrice che possano interpretare i ruoli del principe Drime Kunden e della principessa Mande Zangmo, personaggi di un’opera popolare tibetana. Insieme a un autista, un amico e una guida, trova con facilità la donna che, costantemente con il volto coperto, chiede però che al suo fianco nel ruolo possa esserci il suo ex compagno, che già aveva ricoperto la parte con lei in passato. Il gruppo parte quindi alla ricerca dell’uomo.
Opera complessa che mescola “road movie” con le audizioni di numerose persone per i ruoli del film, questo del regista Wanma Caidan (ritornato a usare il suo nome tibetano Pema Tseden) tratta del sottile confine tra finzione e realtà – soprattutto nelle scene dei provini – tra trascendenza e attaccamento ai beni materiali, attraverso una storia nella storia, quella del principe Drime Kunden e, infine, d’amore.
Tra paesaggi stupendi e alcune divertenti trovate, il regista sembra comporre un’opera sull’identità – in via di sparizione? – tibetana in un film che richiede allo spettatore grande dedizione e molta, forse troppa, buona volontà.

Roberto Rippa

The Search (Cina, 2009)
Regia, sceneggiatura: Pema Tseden
Fotografia: Sonthar Gyal
Montaggio: Chen Hai Ling, Benjamin Illos, Zhou Xing
Interpreti principali: Manla Kyab, Tsondrey, Lumo Tso, Kathub Tashi
117′

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+