Eu não quero voltar sozinho > Daniel Ribeiro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Eu nao quiero voltar01

Eu não quero voltar sozinho, quarto cortometraggio di Daniel Ribeiro, si apre su uno sguardo rivolto al vuoto. È quello di Leo, cieco dalla nascita, che sta seguendo una lezione scrivendo su una tastiera Braille. Dietro di lui, Gabriel, nuovo arrivato a scuola, e a fianco l’amica Giovana, con cui ogni giorno condivide il percorso verso casa, un rito che presto, grazie alla spontaneità propria dell’adolescenza, verrà condiviso con l’ultimo arrivato.
È l’inizio di un rapporto fatto di sguardi – in alcune occasioni esclusi dall’inquadratura per evitare uno sviluppo troppo rapido della storia permettendole di giungere al suo naturale epilogo e dandole il tempo di costruirsi – che troverà il suo evolvere nel corso di un lavoro scolastico a coppie che offrirà l’occasione a Leo e Gabriel di approfondire il neonato ma intenso rapporto.
Mentre, in un’ingenua schermaglia amorosa, Gabriel sonda il terreno chiedendo a Leo se si senta attratto da Giovana, ottenendo una risposta negativa, l’amica lamenta il fatto che lo stesso Leo non le parli mai dei suoi interessi in campo sentimentale. Lui non tarderà a recuperare il tempo in un equivoco che darà l’impulso finale alla storia.

Eu não quero voltar sozinho cattura tutta la tenerezza del primo amore (prime gelosie comprese) risolvendosi nello spazio di pochi minuti ma trovando il tempo di mettere in evidenza i tratti dei tre personaggi principali, raccontando in modo efficace il tema della scoperta di se e dei propri sentimenti più profondi. Aiutato dalla bellissima fotografia e da tre ottimi interpreti, che contribuiscono in modo determinante al tono naturalistico del film, Daniel Ribeiro realizza un film promettente, coinvolgente e riuscito.

Nel 2014, Daniel Ribeiro ha ampliato in qualità di regista e sceneggiatore la storia per trasformarla in materia da lungometraggio. Hoje Eu Quero Voltar Sozinho (circolato al di fuori del Brasile con il titolo The Way He Looks), che presenta l’identico cast tecnico e artistico del corto, è stato presentato in prima mondiale alla Berlinale, ottenendo il premio Fipresci nella sezione Panorama e il Teddy come migliore lungometraggio.

Roberto Rippa

 

Il cortometraggio è disponibile su YouTube con sottotitoli in italiano. Per vederlo, cliccare qui.

 

Eu nao quiero voltar02

 

 

Eu não quero voltar sozinho
(titolo internazionale: I Don’t Want to Go Back Alone. Brasile/2010)
Regia, sceneggiatura: Daniel Ribeiro
Musiche: Juliano Polimeno e Tatá Aeroplano
Fotografia: Pierre de Kerchove
Montaggio: Cristian Chinen
Produzione: Lacuna Filmes
Produttori: Diana Almeida e Daniel Ribeiro
Interpreti: Ghilherme Lobo (Leonardo), Tess Amorim (Giovana), Fabio Audi (Gabriel), Nora Toledo (Professoressa), Júlio Machado (Professore), Carolina Cezar Raspanti (Larissa)
17′

 

Daniel Ribeiro

 

Daniel Ribeiro

Nato a São Paulo, Brasile, nel 1982, ha studiato cinema presso l’università della sua città .Il suo primo cortometraggio Café com leite è stato premiato alla Berlinale nel 2008. ). Eu não quero voltar sozinho del 2010 è stato premiato con il premio Iris, ha ottenuto il gran premio della giuria al LA Outfest, quello del pubblico al Philadelphia International Gay & Lesbian Film Festival ed è stato premiato al Monterrey International Film Festival. Al Torino International Gay & Lesbian Film Festival del 2011 è stato premiato dal pubblico come migliore cortometraggio e ha ottenuto anche una menzione speciale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+