Cum mi-am petrecut sfarsitul lumii > Cătălin Mitulescu

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Cum-mi-am01

articolo pubblicato su Rapporto Confidenziale numero11 gennaio’09 (pag. 16)

free downoload 7.5 | 2.9 | anteprima

Trama

Bucarest, 1989: sotto gli ultimi giorni della dittatura di Nicolae Ceauşescu, Eva vive con i genitori e con suo fratello minore Lalalilu. Eva viene mandata in un istituto per adolescenti difficili in seguito a un incidente occorso a scuola.
Lì ritroverà Andreï, suo vicino di casa e figlio di un presunto oppositore al regime, con cui maturerà il progetto di scappare dal Paese attraversando il Danubio a nuoto.

Commento

Cum mi-am petrecut sfarsitul lumii vive dell’ambizione di raccontare una storia personale di crescita unita alla desolazione causata dal vivere sotto una tra le peggiori dittature che l’Est europeo abbia conosciuto.
Cătălin Mitulescu riesce a mantenere mirabilmente il difficile equilibrio tra commedia e tragedia vista attraverso gli occhi della gente normale, quella che nei momenti della rivoluzione – vista nel film come la fine del mondo – è rimasta nell’ombra.
Opera prima del regista, che co-sceneggia con Andreea Valean, Cum mi-am petrecut sfarsitul lumii illustra i momenti precedenti la caduta di Ceauşescu attraverso gli occhi di un bambino e presenta interpretazioni di grande pregio, sulle quali spicca quella di Doroteea Petre, non per nulla premiata come migliore interprete nella sezione Un Certain Regard a Cannes nel 2006.
Ciò che conta nel film non è tanto la vicenda personale narrata quanto il contesto in cui si svolge, con la miseria e la paura quotidiane, con la percezione di assenza di futuro, con le parole che è bene non dire, con una cappa grigia che sembra oscurare qualsIaşi speranza di cambiamento.
Cum mi-am petrecut sfarsitul lumii è un’ulteriore dimostrazione della capacità del cinema rumeno di raccontare la sua personale tragedia attraverso un linguaggio peculiare cui non è affatto estranea un’ironia di fondo.

Roberto Rippa

Cum mi-am petrecut sfarsitul lumii
(Titolo italiano: Come ho trascorso la fine del mondo, Romania, 2006)
Regia: Cătălin Mitulescu
Sceneggiatura: Cătălin Mitulescu, Andreea Valan
Musiche: Alexander Balanescu
Fotografia: Marius Pandoru
Montaggio: Cristina Ionescu
Interpreti principali: Doroteea Petre, Timotei Duma, Ionut Becheru, Jean Constantin, Mircea Diaconu, Grigore Conta
Durata: 106’

Cătălin Mitulescu01

Cătălin Mitulescu (Bucarest, 13 gennaio 1972) si diploma presso la UNATC (Universitatea Naţională de Artă Teatrală şi Cinematografică „Ion Luca Caragiale”) nel 2001.
Il suo primo cortometraggio, 17 minute intarziere (1999), gli vale il premio al Festivalul International de Film Studentesc “CineMAiubit” di Bucarest. Il premio gli viene attribuito nuovamente l’anno seguente grazie a Bucuresti-Wien, 8-15. Trafic (2004) ottiene la Palma d’oro come migliore cortometraggio a Cannes.
Il suo primo lungometraggio Cum mi-am petrecut sfarsitul lumii del 2006 vale a Doroteea Petre il premio a Cannes come migliore attrice nella sezione Un certain regard.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+