L’intouchable > Benoît Jacquot

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

La ragazza più antipatica del mondo parte dalla Francia alla volta dell’India, dove spera di incontrare il padre che non ha mai conosciuto.
In un’India per metà da cartolina e per metà da “mondo-movie” (l’insistito primo piano sui cadaveri che vengono bruciati, gli insistiti primi piani su seno, sedere, pube di lei durante un massaggio), lo incontrerà ma non è dato di sapere se gli rivelerà la sua presenza. Buon per lui.
Dialoghi sul genere: “Il tuo letto è troppo piccolo se ci sono anch’io?” “No, è troppo grande se non ci sei!”.
Un piccolo, fasullo, ipocrita, insulso filmetto prodotto da Arte e indegno di partecipare a un festival del cinema. A qualsiasi festival del cinema.

Roberto Rippa

L’intouchable
(Francia, 2006)
Regia, sceneggiatura: Benoît Jacquot
Musiche: Vijay Jaiswal, Monu Rao
Fotografia: Caroline Champetier
Montaggio: Luc Barnier, Olivier Goinard
Interpreti principali: Isild Le Besco, Marc Barbé, Bérangère Bonvoisin, Yaseen Kahn, Louis-Dominique De Lencquesaing
35mm
82′

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+