Pier Paolo Pasolini | 2 novembre 2012

La notte fra l’1 e il 2 novembre 1975 veniva assassinato Pier Paolo Pasolini.

 

Raggiungere il luogo della sua morte, il monumento a lui dedicato, attraversare Ostia, è immergersi nelle sue opere, incontrare i volti a lui tanto cari. E’ percorrere la barbarie del capitale, dentro uno scenario di saccheggio architettonico-urbanistico, civile.

Pochi fiori, poche persone. Un pesante silenzio.

 

 

 

 

 

 

 



L'articolo che hai appena letto gratuitamente a noi è costato tempo e denaro. SOSTIENI RAPPORTO CONFIDENZIALE e diventa parte del progetto!





Condividi i tuoi pensieri

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.