La politica degli autori prima parte: le interviste

Fritz Lang

Cahiers du cinéma (a cura di)
La politica degli autori prima parte: le interviste
Conversazioni con Antonioni, Bresson, Buñuel, Dreyer, Hawks, Hitchcock, Lang, Renoir, Rossellini, Welles
(La politique des auteurs : Les entretiens)
Editore: Minimum Fax
Pagine: 330
Anno: 2010
ISBN:
978-88-7521-249-0

La «politica degli autori» è la straordinaria, provocatoria teoria critica che negli anni Cinquanta e Sessanta rivoluzionò il modo di interpretare il cinema. Promotori ne furono i giovani intellettuali francesi facenti capo alla rivista Chaiers du cinéma e destinati a diventare, di lì a pochi anni, i capiscuola della Nouvelle Vague (Godard, Truffaut, Rohmer, Rivette, Chabrol). Secondo la loro teoria, ogni film doveva essere letto non come opera a sé, ma come parte ed espressione di un progetto artistico più ampio, quello del regista, cui finalmente veniva riconosciuta la patente di «autore» a tutti gli effetti.
Le storiche interviste raccolte in questo volume testimoniano in presa diretta l’avvicinamento di una generazione di critici e futuri cineasti francesi ai grandi maestri europei e americani – da Antonioni a Hitchcock, da Buñuel a Welles – e, insieme, lo sviluppo di una visione critica che conserva ancora oggi tutta la sua autorevolezza e la sua attualità.

[Fonte: Minimum Fax]

Prezzo di copertina:16€
Offerta Online: -10% [Acquista]



L'articolo che hai appena letto gratuitamente a noi è costato tempo e denaro. SOSTIENI RAPPORTO CONFIDENZIALE e diventa parte del progetto!





Condividi i tuoi pensieri

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.