Sarah Clift | La madre buena (The Good Mother)

la_madre_buena_cover

Messico, oggi. Una madre riceve una strana richiesta dal figlio per la sua festa di compleanno; il piccolo vorrebbe una piñata con le fattezze di Donald Trump. Per la madre The Donald è il diavolo e tutto vorrebbe tranne che averne una copia in casa propria. Fino a dove può giungere l’amore di una madre?
Sarah Clift, al suo esordio, confeziona uno straordinario cortometraggio breve capace di racchiudere dentro a un sorriso alcune delle assurdità del nostro tempo.
Huge!

 

La madre buena (The Good Mother)
Regia, sceneggiatura: Sarah Clift • Fotografia: Matias Penachino • Montaggio: Tamara Levy, John Mayes • Musiche: Brendan Woithe • Production Design: Pol Agustí • Costumi: Ana Presa • Trucco, acconciature: Diana Díaz • Suono (montaggio): Declan Diacoco, Brendan Woithe • Suono: Rebecca Grierson • Presa diretta (suono): Raúl Locatelli • Effetti visivi: Edwin Metternich • Music Supervisor: Rebecca Grierson • Produttori esecutivi: Jorge Aguilera, Sarah Clift, Vanessa Hernandez, Alejandro Saevich • Produttore: Lissy Castillo • Interpreti principali: Abraham Espíndola (Figlio), Mónica Del Carmen (Madre), Fermín Martinez (Padre), Luis Eduardo Yee (Venditrice), Ángel Garnica (Uomo mistico), Mary Paz Mata (Nonna), Rupert Degas (Voce) • Produzione: Madrefoca • Paese: Messico, UK • Lingua: spagnolo • Anno: 2016 • Durata: 6′

 

 



L'articolo che hai appena letto gratuitamente a noi è costato tempo e denaro. SOSTIENI RAPPORTO CONFIDENZIALE e diventa parte del progetto!





Condividi i tuoi pensieri

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.