Tag 'Alessio Galbiati'

Il ritratto filmato tra archivio audio-visivo e territorio contemporaneo. Cagliari, 14.9.2018

Il ritratto filmato tra archivio audio-visivo e territorio contemporaneo. Cagliari, 14.9.2018

Il ritratto filmato tra archivio audio-visivo e territorio contemporaneo Venerdì 14 Settembre 2018 ore 10.00 – 18.00 Mem (Mediateca del Mediterraneo) / Spazio Cineteca Sarda via Goffredo Mameli, 164 – Cagliari videoritratti.org VideoRitratti in Sardegna “VideoRitratti in Sardegna” è ideato e realizzato dall’Associazione l’Ambulante con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport,

Caiazzo (Caserta) // Festival Fantasiologico. 18-19 novembre 2017

Caiazzo (Caserta) // Festival Fantasiologico. 18-19 novembre 2017

Il 18 e 19 novembre a Caiazzo, in provincia di Caserta, si svolge la prima edizione di un festival davvero unico. Si chiama Fantasiologico ed è ideato e curato da Massimo Gerardo Carrese. Difficile riassumerlo in poche parole, forse basterebbe dire che si pone come uno spazio concreto all’interno del quale riflettere sul concetto di fantasia, su quella facoltà umana

L’Alfabetiere – volume 2

L’Alfabetiere – volume 2

Siamo lieti di annunciare la pubblicazione del secondo volume de L’ALFABETIERE. All’interno di Rapporto Confidenziale EXTRA. Che è sempre Rapporto Confidenziale, solo un po’ più grande. Le parole sono infinite, sono una giungla tipografica in cui perdersi, fra sensi, nessi, smarrimenti sintattici e assonanze. La ricchezza del vocabolario è vastissima e tenta con fatica di resistere all’impoverimento digitale, con frasi

Avere una coscienza e nessuna memoria: “The Putin Interviews” di Oliver Stone

Avere una coscienza e nessuna memoria: “The Putin Interviews” di Oliver Stone

« Forse non vi rendete conto di cosa significhi avere una coscienza e nessuna memoria. » da Mr. Arkadin (Rapporto confidenziale); regia di Orson Welles, 1955 A seguito d’un recente viaggio negli States o forse attraverso canali clandestini, non ricordo con esattezza, sono infine giunto alle quattro parti di The Putin Interviews. La curiosità era stata creata, inevitabilmente dal nulla,

Frammenti di un discorso amoroso. “Her” by Spike Jonze

Frammenti di un discorso amoroso. “Her” by Spike Jonze

È tutto così distante e ovattato nel film di Spike Jonze. L’alienazione degli individui, inghiottiti da una interconnessione tecnologica asfissiante e invisibile, deforma ogni sentimento, trasforma le emozioni. La comunicazione è un succedaneo della comunicazione, il sesso una (foto)copia funzionale del sesso, l’amore un clone dell’amore. La vita è uno stanco surrogato della vita. Forse – però – sarebbe meglio

Boa sorte, meu amor. Intervista a Daniel Aragão, Gregorio Graziosi, Vinicius Zinn e Christiana Ubach

Boa sorte, meu amor. Intervista a Daniel Aragão, Gregorio Graziosi, Vinicius Zinn e Christiana Ubach

NUOVO CINEMA BRASILIANO Intervista ai realizzatori di Boa sorte, meu amor. Il regista Daniel Aragão, lo sceneggiatore Gregorio Graziosi e agli attori Vinicius Zinn e Christiana Ubach. a cura di Alessio Galbiati e Roberto Rippa Locarno, 10 agosto 2012 da Rapporto Confidenziale 36 Partono i titoli di coda, le luci si accendono e le persone incominciano a lasciare la sala.

Moloch > Stefano P. Testa

Moloch > Stefano P. Testa

Moloch. O del sorriso di Franti “Tutti si voltarono a guardar Franti. E quell’infame sorrise.” Edmondo De Amicis, Cuore   Immagini sfasciate, putrefatte e disgregate nella propria inconsistenza magnetica riaffiorano dalla memoria collettiva di un’enclave geografica dalle parti di Bergamo e da un tempo – tra gli ottanta e novanta del secolo scorso – che pare remoto come ogni epoca

Paterson > Jim Jarmusch

Paterson > Jim Jarmusch

The Jarmusch Touch La sensazione di una deriva nel ritratto di un beautiful loser ai confini dell’America; il racconto di un loop, di esistenze imprigionate in circoli viziosi che paiono impossibili da disinnescare. Il New Jersey – cuore della Rust Belt sconquassata dalla globalizzazione – come emblema della provincia dell’Impero, luogo dell’anima e riserva indiana dentro alla quale è confinata