Tag 'Mozart'

Bassi ventri maschili ripresi con gusto del grottesco danzano lubrichi. “Promising Young Woman” di  Emerald Fennell

Bassi ventri maschili ripresi con gusto del grottesco danzano lubrichi. “Promising Young Woman” di Emerald Fennell

Alla voce “Songs” dei titoli di coda di Promising Young Woman (tradotto Una donna promettente con l’omissione di “giovane” per puntare tutto su “donna”) figura Prelude and Liebestod di Richard Wagner. La regista Emerald Fennell è una classe ’85. Ricordo i miei compagni di studi (classe ’86) che designavano come “canzoni” (“songs”): Per Elisa di Beethoven (quando non pensavano al

La sintassi musicale di Agnès Varda

La sintassi musicale di Agnès Varda

Accade non di rado, in grandi registi francofoni, che Mozart sia adoperato in modo notevole: dallo Chabrol di À double tour (A doppia mandata, 1959) al Dominik Moll di Harry un ami qui vous veut du bien (Harry, un amico vero, 2000). Laddove, nella turpe insonnia freudiana della borghesia di provincia, le note che esprimono la massima nostalgia dell’arte occidentale

Il potere russo nel cerchio di Mozart. Qualche nota su “Morto Stalin se ne fa un altro”

Il potere russo nel cerchio di Mozart. Qualche nota su “Morto Stalin se ne fa un altro”

“In un recente sondaggio sulla popolarità degli ex segretari generali del partito, la metà dei russi ha sostenuto di preferire Leonid Brezhnev. Seguono Lenin e Stalin.” da Gorby, il marziano della perestroika di Ugo Tramballi sull’inserto domenicale de «Il Sole24Ore» del 28 gennaio 2018 Il sublime e tragico Adagio in fa diesis minore dal Concerto per pianoforte, flauto, 2 clarinetti,