Tag 'Ulrich Seidl'

Safari > Ulrich Seidl

Safari > Ulrich Seidl

Le parole, banalmente, hanno un significato preciso a seconda di chi le pronuncia o di chi le legge. Safari dentro la mia testa si associa immediatamente a Fasano, una ridente cittadina della provincia di Brindisi che dagli anni ’70 ospita uno zoo safari, meta ambita di famigliole accaldate in cerca di emozioni al ritmo di reggaeton. Così inscatolati e sghignazzanti

Se l’umanità venisse spazzata via. Alcune note su “Safari” di Seidl

Se l’umanità venisse spazzata via. Alcune note su “Safari” di Seidl

Ben prima dell’uomo, si cacciava. Tutte le arti fiorirono dalla caccia: le prime incisioni cavernicole, come la nascita della polifonia musicale, sono legate alla più antica attività umana. La prima impressione che danno le immagini di Safari di Seidl, e poi i dialoghi, è che i cacciatori da lui ripresi, dediti alla caccia grossa africana “controllata”, sostengano tesi venatorie del

Un’esperienza dolorosa e tremenda. “Safari” di Ulrich Seidl

Un’esperienza dolorosa e tremenda. “Safari” di Ulrich Seidl

« Mi sono messo in viaggio per scoprire e mostrare cosa motiva tante persone a cacciare e come questa attività possa diventare un’ossessione. Ma durante la lavorazione il film è diventato anche un film sul concetto di uccidere: uccidere per il piacere di farlo senza essere mai davvero in pericolo, uccidere come una sorta di liberazione emotiva. Conoscevo cacciatori che

Rapporto Confidenziale – numero39 (luglio/agosto 2013)

La rivista dell’estate, per l’estate Rapporto Confidenziale numero 39 • luglio/agosto 2013 ISSN: 2235-1329 COMPRA IL NUMERO ANTEPRIMA/ESTRATTO 4,00€ : pdf + ePub / 2,00€ : ePub DA GIUGNO 2016 DOWNLOAD GRATUITO DOWNLOAD PDF DOWNLOAD EPUB/ZIP EDITORIALE 39 di Alessio Galbiati Una diversa prospettiva, un angolo della visione non immediatamente comprensibile. In fondo è da sempre il medesimo il nostro approccio

Ulrich Seidl

Ulrich Seidl – Intervista a cura di Roberto Nisi riprese di Laura Viezzoli realizzata nel giugno 2013 a Bologna, durante il Biografilm Festival per RAPPORTO CONFIDENZIALE   INTRO Un cinema periferico. Che inquadri quartieri di villette, centri commerciali ed ampie spianate volte a parcheggi, oppure appartamenti tutti eguali in palazzi che avrebbero bisogno del “medico Hundertwasser” di un Austria ben

Il meglio del 2012 – Alessandro Aiello

«Amo molto parlare di niente. È l’unico argomento di cui so tutto» – Oscar Wilde –   ● ● ● Anche quest’anno vogliamo giocare con i film e con il calendario. Abbiamo chiesto a amici e collaboratori, professionisti del settore e cinefili, un elenco dei 5 migliori film usciti, o visti per la prima volta, durante l’anno solare 2012. Concluderemo