“I ragazzi di Tahrir Square” di Stefano Savona su RaiTre

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

I ragazzi di Tahrir Square
regia di Stefano Savona

in onda mercoledì 22 giugno su RaiTre, ore 23,40 circa

I ragazzi di Tahrir Square è un documento eccezionale. Il regista Stefano Savona è stato dieci giorni e dieci notti nella piazza del Cairo simbolo della protesta contro Mubarak dove i manifestanti hanno resistito eroicamente agli attacchi dei mercenari del dittatore. Ha sopportato il freddo, la fame e la stanchezza con loro. Ha documentato l’entusiasmo che nasceva e l’incontro con le varie anime del movimento, dagli islamici a coloro che vorrebbero una democrazia sul modello occidentale.

Ne è nato un documentario fatto di persone, di uomini e di donne, di diverse visioni della vita, di discussioni, canti, slogan, solidarietà e pericolo degli attacchi dei sostenitori del regime.

Un documentario che vi farà vivere dall’interno la rivoluzione egiziana e vi darà la possibilità di essere testimoni di uno degli snodi più importanti della storia contemporanea.

 

Stefano Savona

Palermitano di nascita (1969), Stefano Savona è giramondo per vocazione ed uno fra i documentaristi più importanti del panorama cinematografico italiano. Dopo aver studiato archeologia e antropologia a Roma, ha iniziato l’attività di fotografo, viaggiando nel Kurdistan turco. Da questo viaggio sono nate una mostra e una pubblicazione in volume, Verso il Kurdistan. Savona abbina alla fotografia la regia di documentari di argomento storico-artistico ma, soprattutto, dedica il suo lavoro di documentarista alle questioni dell’immigrazione e dell’accoglienza delle minoranze in lotta per la libertà. Con Anselmo De Filippis ha realizzato il documentario Roshbash Badolato (1999) sulla singolare accoglienza data dai calabresi di Badolato, un piccolo paese della costa ionica, ai profughi curdi, acquistato nel 1999 dalla SVT, la televisione di stato svedese e dalla BRF in Germania. Siciliatunisia, installazione documentaria vincitrice del secondo premio di Anteprimaannozero 2001 a Bellaria, è stata presentata nell’ambito delle manifestazioni Mutations, Bordeaux 2000/2001, Emigrazioni/Immigrazioni, Roma 2000, e L’immagine leggera, Palermo.

Nel 2001 ha diretto Alfabe, un ‘abbecedario’ poetico della cultura curda, girato nel Kurdistan turco.

Nel 2002 ha girato Un confine di specchi, sulle storie analoghe e speculari dell’immigrazione siciliana in Tunisia e su quella tunisina in Sicilia, che gli è valso il Premio Speciale della giuria al Festival di Torino.

Nel 2003, all’epoca dell’inizio del conflitto in Iraq, Savona ha girato per un mese in Kurdistan, seguendo i guerriglieri del PKK: il risultato è stato Primavera in Kurdistan, che, montato solo nel 2005 in Francia, si è aggiudicato nel 2007 la Genziana d’Oro al Trento Film Festival, il Premio Casa Rossa al Festival di Bellaria, il premio di miglior documentario al Salina Doc Fest, nonché la nomination al David di Donatello come miglior documentario di lungometraggio.

Nel 2007 ha girato per Vivo film Il volo della rondine, riprendendo il viaggio di Massimo Zamboni a Mostar, incluso nel nuovo cofanetto di Zamboni dal titolo L’inerme è l’imbattibile.

Nel 2008 ha realizzato Il tuffo della rondine, racconto del concerto di Massimo Zamboni e della sua band a Mostar in Bosnia Erzegovina. Il doc, prodotto da Vivo film, Pulsemedia e Castagneda.

Nel 2009 dirige Piombo Fuso, prodotto da Pulsemedia, un diario da Gaza durante gli ultimi giorni della drammatica operazione israelina "Piombo Fuso". Premio speciale della Giuria Ciné Cinéma Cineasti del Presente a Locarno 2009, menzione ai Rencontres Internationales du Documentaire de Montréal e premio della giuria documentari all’Annecy Cinema Italien.

Nel 2010 dirige Spezzacatene, racconto in prima persona di sei contadini, donne e uomini siciliani, di un’epoca lontana, i primi 30 anni del secolo scorso, solcati dalla fame e dalla miseria, una narrazione inedita e lontana da stereotipi su di un anfratto della memoria collettiva dimenticato.

Nel 2011 dirige, con Ester Sparatore e Alessia Porto, Palazzo delle Aquile, documentario sull’occupazione del municipio di Palermo da parte di diciotto famiglie rimaste senza un tetto. Premio "Corso Salani" al Trieste Film Festival, Grand Prix Cinema du Reel, Premio Competencia Derechos Humanos al Buenos Aires Festival Internacional de Cine Independiente, Prémio RTP Pulsar do Mundo – Menção Honrosa al Indie Lisboa Festival.

Nella primavera 2011 documenta la rivolta egiziana contro Mubarak con I ragazzi di Tahrir square.

 

FILMOGRAFIA

2011  I ragazzi di Tahrir Square

2011  Palazzo delle Aquile, regia: S.Savona,E.Sparatore,A.Porto, HD, colore, 124′

2010  Spezzacatene, DigiBeta, colore, 79′

2009  Piombo fuso, digital, colore, 82′

2008  Il tuffo della rondine, digital, colore, 46’

2006  Primavera in Kurdistan, digital, colore, 76’

2002  Un confine di specchi, colore, 76’

2001  Alfabe, colore, 20’

2000  Siciliatunisia, installazione

1999  Roshbash Badolato, 57’

 

DOC 3 – stagione 2011

Torna il documentario d’autore su Rai3.
Mercoledì 15 giugno inizia la nuova stagione di DOC3. La nuova serie andrà in onda dal 15 giugno al 21 settembre 2011 alle ore 23,40 circa e presenterà quindici tra i migliori documentari della stagione, tutti di respiro internazionale e scelti tra circa quattrocento proposte.
DOC3 è l’unico programma della televisione pubblica che presenta documentari d’autore incentrati sui temi d’attualità più controversi della società, con una particolare attenzione al lato umano.

– 15 giugno 2011
NIENT’ALTRO CHE QUESTO di Giovanna Massimetti e Paolo Serbandini
Il Cile di oggi e le condizioni di lavoro dei minatori, attraverso l’incredibile operazione di recupero dei 33 minatori intrappolati nella miniera.

– 22 giugno 2011
I RAGAZZI DI TAHRIR SQUARE di Stefano Savona
Un documento eccezionale. 10 giorni nella piazza del Cairo simbolo della protesta contro Mubarak dove i manifestanti hanno resistito eroicamente agli attacchi dei mercenari del dittatore, al freddo, alla fame e al pericolo ancora più insidioso di possibilidivisioni fra loro

– 29 giugno 2011
DONATORE 150 di Jerry Rothwell
La storia di JoEllen Marsh, di 20 anni – cresciuta in Pennsylvania in una famiglia con due madri – e della sua ricerca del padre donatore di sperma, conosciuto solo come Donatore 150.

– 6 luglio 2011
DI NUOVO NADIA di Grau Serra
L’identità sessuale in Afghanistan. Una ragazza è costretta a fingersi uomo per poter far parte della società. E la finzione è talmente efficace che perfino la madre si rifiuta di considerarla una donna. Una surreale favola dei giorni nostri, dove la vera protagonista è la condizione femminile.

– 13 luglio 2011
GLI AMICI DEL KANDY BAR di Daniel Sivan
Crescere in Israele significa entrare nell’esercito. Non è un domanda, è la legge. Una volta compiuti 18 anni o sei un soldato o sei un disertore, è semplice. IIl documentario segue la storia di un gruppo di quattro amici appena usciti dal liceo fino alla fine dei tre anni di servizio militare.

– 20 luglio 2011
MUYEYE di Juliane Biasi e Sergio Damiani
A Muyeye in Kenia un incontro straordinario, tra la famiglia di Nebat, con quattro figli e due mogli di cui una, Riziki, considerata pazza, che vive spaccando sassi per 50 centesimi al giorno, e i “bianchi” italiani apparentemente ricchi e felici, ma portatori di storie intense legate al disagio psichico.

– 27 luglio 2011
LO STATO DI ECCEZIONE di Germano Maccioni
Il processo per la strage nazista di Marzabotto e la storia dei pochissimi sopravvissuti, coloro che hanno guardato dritto negli occhi il male assoluto.

– 3 agosto 2011
SCHIAVI di Giuseppe Laganà
Viaggio nelle nuove schiavitù in Italia, dalla prostituzione al lavoro sfruttato, sottopagato e a volte non pagato degli immigrati clandestini.

– 10 agosto 2011
DUE O TRE COSE CHE SO DI LUI. ZDENEK ZEMAN di Giuseppe Sansonna
Una riflessione sul mondo del calcio attraverso la vicenda dell’allenatore ceco Zdenedk Zeman. Uomo di poche parole, molto diretto e senza peli sulla lingua, ha riportato l’etica e la sportività in un calcio contaminato da troppi interessi, diventando un mito per gran parte del pubblico.

– 17 agosto 2011
I SENTIERI DELLA MEMORIA di José-Luis Peñafuerte
Sulle tracce dei crimini del dittatore spagnolo Francisco Franco, il vero inventore dei desaparecidos.

– 24 agosto 2011
MAMMA INDIA di Raffaele Brunetti
Negli ultimi anni l’India ha conosciuto un’esplosione del numero delle cliniche specializzate in fecondazione assistita e in “uteri in affitto”. Mother India racconta le storie di alcune coppie che ricorrono alle madri surrogate e del conseguente dibattito etico.

– 31 agosto 2011
TRANSITI di Davide Tosco
Storie di tre transessuali e del loro difficile e sofferto viaggio da un sesso all’altro, attraverso cure di ormoni, preparazione psicologica e alla fine l’operazione chirurgica.

– 7 settembre 2011
LA PARTE OSCURA DEL SOLE (The dark side of the sun) di Carlo Hintermann
La vita dei bambini affetti da una malattia che gli impedisce di essere esposti ai raggi ultravioletti nasconde la scoperta di un’incredibile risorsa: la notte.

– 14 settembre 2011
L’ISOLA DELLE COLF di Andrea Patierno
Storia di un italiano che ha sposato una filippina e ha fatto sette figli con lei. Trasferitosi nelle Filippine da lezioni di lingua e cultura italiana ai filippini per prepararli ad un loro eventuale trasferimento nel nostro paese. Una divertente storia di immigrazione al conntrario.

– 21 settembre 2011
CERCASI ITALIA DISPERATAMENTE di Gustav Hofer e Luca Ragazzi
Parecchia gente dice di voler scappare da questa Italia. Ma i motivi per rimanere sono tanti. Luca e Gustav (gli autori di Improvvisamente l’inverno scorso) ci conducono in un divertente viaggio alla riscoperta del nostro paese.
 

DOC3 – stagione 2011

capostruttura: Annamaria Catricalà
capoprogetto: Lorenzo Hendel
conduce: Alessandro Robecchi
produttore esecutivo: Monica Pacini
regia in studio: Graziano Paiella
curatore: Elena Alboni
consulente: Luca Franco
programmisti registi: Cataldo Ciccolella e Fabio Mancini
assistente ai programmi: Anna Corasaniti

www.doc3.rai.it

* * *

Rapporto Confidenziale ha intervistato, nel settembre 2009, gli autori di DOC3: Lorenzo Hendel e Luca Franco.

DOC3: il documentario in televisione. Intervista a Lorenzo Hendel e Luca Franco
a cura di Alessio Galbiati, in RC NUMERO17 | settembre ’09 (pag.7-10)

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+