Tutti gli articoli di Rapporto Confidenziale

SPACES #2 | 7 film ispirati a “Espèces d’espaces” di Perec ed ai giorni di quarantena. Aktas, Bendesky, Côté, Jones , Jude, Lynch, Zhangke

SPACES #2 | 7 film ispirati a “Espèces d’espaces” di Perec ed ai giorni di quarantena. Aktas, Bendesky, Côté, Jones , Jude, Lynch, Zhangke

Promosso dal Thessaloniki International Film Festival Spaces #2 è il secondo gruppo di cortometraggi realizzati da registi internazionali durante questi mesi di confinamento. Il progetto è ispirato dal testo di Georges Perec Espèces d’espaces (1974) – edito in italia da Bollati Boringhieri, con il titolo Specie di spazi. Tra i cortometraggi si segnala Visit di Jia Zhangke, divertita e malinconica riflessione

Tous surveillés – 7 milliards de suspects (La Società della Sorveglianza – 7 miliardi di sospetti) di Sylvain Louvet (2019)

Tous surveillés – 7 milliards de suspects (La Società della Sorveglianza – 7 miliardi di sospetti) di Sylvain Louvet (2019)

Che livello di sorveglianza può sopportare la nostra libertà? Questo profetico documentario realizzato nel 2019 dal giornalista e videomaker Sylvain Louvet, per Capa Presse, passa in rassegna l’ossessione securitaria per l’Intelligenza Artificiale Visiva. Dalla Francia, agli Stati Uniti e Israele enormi interessi privati e pubblici giocano con le nostre paure imponendo una società del controllo senza passare per la democrazia.

Chu Ishikawa ‎| Tetsuo Complete Box (2010)

Chu Ishikawa ‎| Tetsuo Complete Box (2010)

Questo cofanetto, pubblicato nel 2010 da Sony Music Japan, riunisce per la prima volta le tre colonne sonore composte ed eseguite da Chu Ishikawa (1966-2017) per la serie cinematografica diretta da Shinya Tsukamoto: Tetsuo: The Iron Man (1989), Tetsuo II: Body Hammer (1992) e Tetsuo: The Bullet Man (2010). Una rarità che per la prima volta rende disponibili le corrosive

“Chine. Le monde d’après” (Fase 2 in Cina: il mondo di domani) di Sébastien Le Belzic (2020)

“Chine. Le monde d’après” (Fase 2 in Cina: il mondo di domani) di Sébastien Le Belzic (2020)

Sébastien Le Belzic, già autore di Diario della quarantena a Pechino per ARTE Reportage, ci porta nella fase 2 nella capitale cinese. Quella in cui i cinesi, un tempo commiserati e quindi accusati per il rischio pandemico legato al Coronavirus, osservano l’Europa alle prese con il lock-down, mentre per la prima volta escono a respirare l’aria primaverile, dopo due mesi

15DOC Sole Luna Doc Film Festival winners collection

15DOC Sole Luna Doc Film Festival winners collection

Rassegna online dei film vincitori delle edizioni di Sole Luna Doc Film Festival Quest’anno il Sole Luna Doc Film Festival celebrerà quindici anni di attività, un traguardo importante che merita di essere celebrato degnamente, per ringraziare il pubblico che ci ha seguiti e che è cresciuto di anno in anno, sempre più attento ed esigente. Avevamo in programma diversi eventi

“Diario della quarantena a Pechino” di Sébastien Le Belzic (2020)

“Diario della quarantena a Pechino” di Sébastien Le Belzic (2020)

Sébastien Le Belzic, corrispondente a Pechino da 15 anni, ha realizzato l’unico reportage possibile nella capitale cinese: un reportage immobile, sulla città vuota e congelata, e sull’imponente apparato di sicurezza che costringe la popolazione a vivere in quarantena anche quando nella metropoli si registrano appena un centinaio di casi. I gendarmi del virus, che in tempi normali svolgono un ruolo

“Il potere” di Augusto Tretti (1971)

“Il potere” di Augusto Tretti (1971)

«Tretti è il matto di cui ha bisogno il cinema italiano.» Federico Fellini In questi tempi cupi ripassiamo i fondamentali. “Il potere” di Augusto Tretti, “il matto di cui il cinema italiano ha bisogno”, è un capolavoro misconosciuto della nostra cinematografia. “Un fenomeno isolato o, peggio, da isolare” fu Tretti. Ma il suo cinema è ancora qui con noi, come

“George Orwell: A Life in Pictures” di Chris Durlacher (2003)

“George Orwell: A Life in Pictures” di Chris Durlacher (2003)

In questo tempo di pandemia mondiale di COVID-19 George Orwell (pseudonimo di Eric Arthur Blair, 1903–1950) è continuamente evocato, perlopiù a sproposito. Di lui non è sopravvissuta alcuna traccia audiovisiva, la sua voce, oltre che nelle opere letterarie e negli innumerevoli saggi, è un fantasma. George Orwell: A Life in Pictures è dunque un’interessante evocazione, simile a una seduta spiritica,

Deepfake. Case studies

Deepfake. Case studies

deepfake (deep fake) s. m. inv. Filmato che presenta immagini corporee e facciali catturate in Internet, rielaborate e adattate a un contesto diverso da quello originario tramite un sofisticato algoritmo. ♦ I fake creati con questa app sono già stati diffusi come veri su altri siti; un deepfake di Emma Watson che si fa una doccia insieme a un’altra ragazza