Pam Grier

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+


CENNI BIOGRAFICI

Nata nel 1949 come Pamela Suzette Grier, Pam Grier è stata una tra le più celebri attrici cinematografiche afro-americane degli anni ’70.

Trasferitasi dal Colorado alla California in seguito a una delusione d’amore, abbandonando così anche il progetto di laurearsi in medicina, Pam Grier approda giovanissima a Los Angeles, dove si paga i corsi di recitazione dividendosi tra cinque diversi lavori, tra cui quello di segretaria presso la Agency for the Performing Arts il mattino e quello presso la casa di produzione American International Pictures, in seguito produttrice dei suoi primi successi, il pomeriggio.
La sua carriera come attrice ha inizio nel 1971, quando Roger Corman la lancia nei filmThe Big Doll House (1971) e The Big Bird Cage (1972), entrambi di ambientazione carceraria.
La sua forte presenza le guadagna un contratto di cinque anni con Samuel Z. Arkoff e la American International Pictures, che la eleva a protagonista di diversi film d’azione come Black Mama, White Mama (1972), Coffy(1973), Scream Blacula Scream (1973, seguito diBlacula dell’anno precedente), Foxy Brown (1974, seguito non ufficiale di Coffy), Friday Foster (1975) e Sheba Baby (1975).
Nel corso degli anni ’80, appare regolarmente nella serie TV Miami Vice, ha un ruolo nel film della Disney Something Wicked This Way Comes (1983) e torna al cinema d’azione al fianco di Steven Seagal in Above the Law (1988).
Negli anni ’90, Quentin Tarantino le offre il ruolo della sua vita in Jackie Brown (1997), il cui titolo si rifà evidentemente a Foxy Brown e il cui personaggio è un omaggio ai ruoli sostenuti negli anni ’70. Appare quindi in ruoli di contorno in Mars Attacks! di Tim Burton (1996), in In Too Deep (1999) e, in un ruolo brillante, in Jawbreaker (1999). Recentemente è apparsa in Ghosts of Mars di John Carpenter (2001) ed è stata al fianco di Snoop Dogg in Bones (2001). Attualmente è una delle protagoniste della serie TV di successo The L Word.
La sua carriera prosegue senza battute di sosta da oltre trent’anni.


CURIOSITA’ SU PAM GRIER

Pam Grier si era sottoposta a un provino per Pulp Fiction di Quentin Tarantino (1994) ma le venne preferita Rosanna Arquette. Tarantino si ricordò di lei al momento della scelta della protagonista di Jackie Brown nel 1997. Il suo personaggio, addirittura, venne trasformato dall’originale Jackie Burke (dal romanzo di James Ellroy da cui il film è tratto) in Jackie Brown, in omaggio a Foxy Brown.

E’ stata la prima donna di colore ad apparire, nel 1975, sulla copertina della rivista “MS. Magazine”.

E’ stata inclusa dalla rivista “Ebony” nella lista delle cento donne più affascinanti del XX secolo.

Ha lavorato due volte in Italia: la prima nel 1974 in The Arena co-diretto da Joe D’Amato (Aristide Massaccessi), la seconda nel 1977 in La notte dell’alta marea di Luigi Scattini, al fianco di Hugo Pratt.
Roberto Rippa


Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+