Marco Colli | Riso in bianco. Nanni Moretti atleta di se stesso (1984)

ecce_bombo_nannimoretti_m

Nelle biografie e tra gli articoli a lui dedicati mi era sempre capitato di leggere alla voce ‘attore’ della sua filmografia questo oscuro titolo: Riso in bianco – Nanni Moretti atleta di se stesso. Un film per la televisione andato in onda nel 1984, in due puntate, all’interno della serie “Che fai, ridi?” e, come ogni cinefilo ben sa, quel che è molto complicato riuscire a vedere riesce a trasformarsi in oggetto mitico. Oggi grazie alla rete – direbbe Grillo – tutto diviene immediato, l’aura della rarità è oramai degradata a nebbiolina della nostra memoria e l’esercizio per il quale la nostra materia grigia è chiamata in causa è quello del ricordare ciò che un tempo desideravamo. Ed è stato così, in un lampo di lucidità, che mi sono imbattuto nel ricordo di questo film mai visto e in pochi secondi, digitando qualche carattere in un motore di ricerca, ho trovato quello che per decenni nessun archivio e nessuna videoteca mi aveva mai fatto incontrare.

La scoperta è stata sorprendente. Questa strano film è un po’ intervista, un po’ inchiesta, un po’ making of, un po’ un viaggio nella filmografia del regista romano. Soprattutto è una esplorazione delle proverbiali nevrosi di Moretti, quasi una autoparodia delle proprie vanità. «Spostati e fammi vedere il film», disse Dino Risi a proposito del cinema di Moretti. In Nanni Moretti atleta di se stesso abbiamo Nanni assolutamente in campo, riflessivo e compiaciuto, ciarliero dei propri film passati e di quelli futuri. Visto a trent’anni dalla sua realizzazione (all’epoca Moretti aveva trent’anni), visto con gli occhi dell’oggi, se ne ricava un ritratto interessante e fortemente malinconico.

Il morettismo ha fatto danni indicibili al cinema italiano degli ultimo trent’anni e solo ultimamente pare che questa pagina ombelicale della produzione cinematografica nazionale possa finalmente andare in archivio. La responsabilità di questa deriva non è certo da imputare a Moretti che, come ogni Autore, porta avanti un proprio discorso poetico che anzi, piaccia o meno, rappresenta senz’ombra di dubbio una delle esperienze più importanti del nostro cinema. [ag]

 

Riso in bianco – Nanni Moretti atleta di se stesso #PARTE1
Riso in bianco – Nanni Moretti atleta di se stesso #PARTE2

 

Riso in bianco – Nanni Moretti atleta di se stesso
Regia: Marco Colli • Fotografia: Tonino Nardi • Montaggio: Roberto Schiavone • Produttori: Dino Di Dionisio, Conchita Airoldi • Collaborazione alla produzione: Angelo Barbagallo • Musiche originali: Lamberto Macchi • Musiche di repertorio da: Ecce bombo, Sogni d’oro, Bianca (composte da Franco Piersanti) • Sonoro: Remo Ugolinelli • Assistenti operatori: Nando Campiotti, Vincenzo Marano, Ernesto Natoli • Assistente al montaggio: Giuliana Catamo • Sviluppo e stampa: L.V. di Luciano Vittorini • Con: Nanni Moretti, Gianni Di Gregorio (il giapponese) • Produzione: Antea cinematografica • Rete: Rai 3 / serie tv Che fai, ridi? • Anno: 1984 • Durata puntata: 45′ ca. • Durata complessiva: 91′

 



L'articolo che hai appena letto gratuitamente a noi è costato tempo e denaro. SOSTIENI RAPPORTO CONFIDENZIALE e diventa parte del progetto!





Ci sono 2 commenti...

Condividi i tuoi pensieri

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.