Omaggio a Bruce Conner. 4-5 maggio 2018, Torino

Il Museo del Cinema, nell’ambito della mostra SoundFrames, rende omaggio a Bruce Conner con un eccezionale programma di proiezioni (al cinema Massimo) e un documentario dal vivo del filmmaker/archivista Ross Lipman (nell’Aula del Tempio della Mole Antonelliana). Entrambi i programmi sono curati dalla casa di distribuzione Reading Bloom in collaborazione con Michelle Silva del Conner Family Trust.

Bruce Conner (1933-2008), filmmaker, scultore, pittore, è considerato uno degli artisti americani più importanti del secondo dopoguerra. Nel 2016 il MoMA gli ha dedicato la prima retrospettiva completa esponendo più di 250 opere tra film, video, dipinti, disegni, sculture e fotografie. Pioniere del found footage film e maestro dell’assemblage, Conner collaborò con celebri musicisti come David Byrne e Terry Riley, diventando un riferimento indiscusso del cinema sperimentale e un precursore dei video musicali di MTV.
Restauro a cura di Michelle Silva/Conner Family Trust, in collaborazione con Ross Lipman/UCLA Film & Television Archive.

 

OMAGGIO A BRUCE CONNER
4 e 5 maggio 2018
Torino / cinemamassimotorino.it

 

THE ART OF MONTAGE

venerdì 4 maggio 2018, ore 20.30
Cinema Massimo / via Giuseppe Verdi, 18 – Torino

Introduzione a cura di Ross Lipman

Il cinema Massimo ospita un programma di cortometraggi, già presentati con successo al New York Film Forum, che comprende i film sperimentali più importanti di Conner, con musiche di Ray Charles, David Byrne, Brian Eno, Miles Davis, Terry Riley. Proiezioni in pellicola 16mm e digitale.

Programma:

COSMIC RAY (1961, 16mm, b/n, 5′)
Musica: What’d I Say di Ray Charles, live da Atlanta [1959]

A MOVIE (1958, 16mm, b/n, 12′)
Musica: Pines of Rome di Ottorino Respighi

THE WHITE ROSE (1967, 16mm, b/n, 7′)
Musica: Sketches of Spain (1960) di Miles Davis

MARILYN TIMES FIVE (1968-1973, 16mm, b/n, 14′)
Musica: I’m Through with Love di Marilyn Monroe

VIVIAN (1964, 16mm, b/n, 3′)
Musica: Mona Lisa di Conway Twitty, con: Vivian Kurtz

TEN SECOND FILM (1965, 16mm, b/n, 10″)

BREAKAWAY (1966, 16mm, b/n, 5′)
Musica: Ed Cobb

MEA CULPA (1981, 16mm, b/n, 5′)
Musica: David Byrne e Brian Eno da My Life in the Bush of Ghosts

TAKE THE 5:10 TO DREAMLAND (1977, 16mm, 5′)
Musica: Patrick Gleeson

VALSE TRISTE (1978, 16mm, 5′)
Musica: dai programmi radio I Love a Mystery

HIS EYE IS ON THE SPARROW (2006, 16mm, col. / b/n, 4′)
Musica: His Eye Is on the Sparrow di The Soul Stirrers

EASTER MORNING (1966-2008, 8mm/Hd, col., 10′)
Musica: In C di Terry Riley eseguita dalla Shanghai Film Orchestra

 

CROSSROADS & THE EXPLODING DIGITAL INEVITABLE

sabato 5 maggio, ore 21.00
Mole Antonelliana / Ingresso con biglietto Museo del Cinema

Nel 1976 Bruce Conner realizzò CROSSROADS, a partire dagli innumerevoli filmati degli esperimenti nucleari condotti nel 1946 dal governo degli Stati Uniti nell’Atollo di Bikini. Più di settecento le cineprese presenti per un numero incalcolabile immagini. Conner isola ventitré sequenze della stessa esplosione – a diverse velocità e distanze (aria, mare, terra) – montate con la duplice colonna sonora ipnotica di Patrick Gleeson e Terry Riley.

Di tutto questo si dice nella “performance-essay” di Ross Lipman in THE EXPLODING DIGITAL INEVITABLE (2017), in cui viene mostrato il recente restauro in 4K di CROSSROADS, arricchito dal racconto della storia di “Operation Crossroads” – grazie a preziosi materiali d’archivio inediti – e della straordinaria collaborazione tra Conner e i due musicisti.

 



L'articolo che hai appena letto gratuitamente a noi è costato tempo e denaro. SOSTIENI RAPPORTO CONFIDENZIALE e diventa parte del progetto!





Condividi i tuoi pensieri

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.