Tag 'Berlinale'

Ah, la classe. “Eva” di Benoit Jacquot

Ah, la classe. “Eva” di Benoit Jacquot

Berlinale 2018 / Concorso internazionale In questa Eva – perché esiste un’altra versione cinematografica del romanzo Eve di James Hadley Chase, realizzata nel 1962 con Jeanne Moreau, Stanley Baker e Virna Lisi – il cinico assistente domiciliare Bertrand (Gaspard Ulliel) è l’unico testimone del trapasso in vasca da bagno di uno sceneggiatore per il teatro. Con grande sangue freddo, prima

…E quindi? “Transit” di Christian Petzold

…E quindi? “Transit” di Christian Petzold

Berlinale 2018 / Concorso internazionale All’inizio degli anni Quaranta esuli provenienti da tutta Europa, spinti dall’avanzare delle truppe tedesche, si ritrovano a Marsiglia e affollano le banchine del porto, gli alberghi da quattro soldi e gli uffici consolari stranieri sotto un cielo desolato e grigio, in attesa della nave e dei documenti che consentiranno loro di transitare oltreoceano. In questa

Corpo e anima. O del romanticismo da macello

Corpo e anima. O del romanticismo da macello

Abbiamo bisogno di storie d’amore? Più che altro – stando a Corpo e anima della regista ungherese Ildikó Enyedi (classe 1955), film vincitore dell’Orso d’oro alla 67esima edizione del Festival di Berlino e da ieri nelle sale – parrebbe che lo stanco, avido, sfrenato, puerile uomo della nostra tarda civiltà, il moribondo europeo che non vuol morire, abbia bisogno di

Final Portrait > Stanley Tucci

Final Portrait > Stanley Tucci

Dialogando su Final Portrait a cura di Cristina Beretta & Veronica Raimo / Berlinale 2017 In questo film, presentato fuori competizione alla Berlinale 2017, siamo a Parigi negli anni sessanta. Alberto Giacometti (Geoffrey Rush) riceve la visita dell’amico James Lord (Armie Hammer) e gli propone di fargli un ritratto. Il lavoro, che avrebbe dovuto richiedere al massimo una settimana, si

Berlinale 2017: sei film / sei archivi per raccontare la Storia

Berlinale 2017: sei film / sei archivi per raccontare la Storia

Berlinale 2017: sei film / sei archivi per raccontare la Storia a cura di Claudio Casazza L’uso del repertorio nel cinema è fondamentale, soprattutto nel documentario, e saperlo usare spesso differenzia un buon film da un brutto film o da un prodotto televisivo. In questa Berlinale ci sono stati più film che hanno utilizzato del materiale d’archivio e questo mi

Golden Exits > Alex Ross Perry

Golden Exits > Alex Ross Perry

Dialogando su Golden Exits a cura di Cristina Beretta & Veronica Raimo / Berlinale 2017   Da come ha sceso le scale per il Q&A dopo la proiezione del film, era chiaro che Alex Ross Perry non fosse più un novellino alla Berlinale. Nel 2015 ci aveva portato Queen of Earth; quest’anno era presente nella sezione Forum con Golden Exits,

Junction 48 > Udi Aloni

Junction 48 > Udi Aloni

Non stupisce per niente che questa produzione internazionale diretta da Udi Aloni abbia vinto il premio del pubblico nella sezione Panorama alla Berlinale 2016. È un film perfetto per il pubblico: ci sono i buoni sentimenti, un po’ di ironia, la musica rap e quella tradizionale araba; la storia d’amore è romantica, gli attori sono giovani e simpatici, il ritmo

Fuocoammare > Gianfranco Rosi

Fuocoammare > Gianfranco Rosi

Partono dalle coste africane per raggiungere la speranza di una nuova vita. A separare la partenza dall’arrivo c’è un tratto di mare, che sa essere spietato e cinico come solo le onde sanno essere quando decidono di opporsi alla volontà umana. Arrivano su un lembo di terra, un fazzolettino fatto di scogli e libertà, dove i ragazzini giocano con la

Hail, Caesar! > Ethan & Joel Coen

Hail, Caesar! > Ethan & Joel Coen

Siamo negli studios della Hollywood degli anni cinquanta, e questo consente ai Coen di poterci prendere e sballottare tra diverse produzioni di film, ognuna capitanata da una star. C’è il set di un colossal biblico con Clooney, ci sono gli psichedelici balli acquatici con Scarlett Johansson; c’è il film sentimentale con Ralph Fiennes, il film western con Alden Ehrenreich, il